Protocollo per il Centro antiviolenza: “Accoglienza entro le 24 ore dall’Sos”

27 Aprile 2022

E’ stato approvato all’unanimità dalla Conferenza socio-sanitaria territoriale il protocollo di collaborazione e sostegno al centro antiviolenza di Piacenza. Un aiuto che si concretizza in 112mila euro di cui 90mila da fondi regionali e il resto ripartito tra i 3 distretti provinciali. Risorse che dovrebbero coprire i costi per tre anni.

“L’obiettivo è rendere più stabili e consolidare i rapporti con il centro antiviolenza, soprattutto nella rete di presa in carico di chi si trova in difficoltà”, ha spiegato la dirigente dei servizi sociali Carolina Cuzzoni.

L’attività della struttura si svolge in diversi settori, dall’ascolto telefonico ai colloqui d’accoglienza, alla consulenza psicologica e legale, fino all’ospitalità in diciassette posti disponibili nel territorio, quattro in emergenza, otto in progetto definitivo, cinque in domicilio protetto.

L’obbiettivo è riuscire a prendere in carico le persone oggetto di violenza nel minor tempo possibile, entro le 24 ore dalla segnalazione, con progetti individualizzati e interventi economici capillari.

Il Comune di Piacenza sarà capofila di questo protocollo d’intesa, destinato a diventare una convenzione in cui definire l’impegno reciproco, tra centro e Comuni, nello specifico i tre distretti di Ponente, Levante e Città.

Il numero telefonico per chi avesse bisogno è lo 0523.334833

TUTTI I DETTAGLI NELL’ARTICOLO DI ELISA MALACALZA SU LIBERTA’

© Copyright 2022 Editoriale Libertà