In 25 anni, 274 casi di tumori maligni a causa dell’esposizione all’amianto

28 Aprile 2022

Una strage consumata nel silenzio, ma sempre una strage. Sono 274, per la precisione, i casi di mesotelioma maligno riconducibili all’esposizione all’amianto rilevati a Piacenza dal 1996 al 2021. La quasi totalità dei casi, dove ad esser colpita principalmente è la pleura, equivale ad altrettanti decessi. Sempre fatale, e rapidissima, è infatti l’evoluzione della malattia. Sono numeri del quadro regionale archiviati nel registro mesoteliomi istituito presso l’Ausl di Reggio Emilia.

I luoghi di lavoro sono stati la sede più ricorrente di esposizione. Oggi, giovedì 28 aprile, in occasione della giornata mondiale delle vittime del lavoro e dell’amianto e del trentesimo anniversario della legge 257/92, che mise al bando l’amianto in Italia (sarebbe diventata effettiva nell’aprile 1994), si terrà a Bologna la manifestazione regionale promossa da Cgil, Cisl e Uil.

© Copyright 2022 Editoriale Libertà