Da Castell’Arquato a Vernasca impazza il rombo della XXVI edizione della “Silver Flag”

11 Giugno 2022

Foto di Pietro Corvi

Qualche migliaio di presenze dal Piacentino, dall’Italia e dall’Europa (Germania, Svizzera e Belgio i paesi più rappresentati) hanno segnato un ritorno ai fasti pre-Covid per la XXVI Vernasca Silver Flag, il leggendario concorso dinamico di restauro e conservazione per vetture storiche da competizione targato Cpae, Asi e Fiva, con i comuni di Castell’Arquato, Lugagnano, Vernasca, Piacenza e la Provincia, il patrocinio di Ruoteclassiche, main sponsor Tag Heuer, accanto a Crédit Agricole, Bonhams, Fondazione di Piacenza e Vigevano e Camera di Commercio.

Centosessantatré partecipanti alla sfilata, tra vetture di servizio e apripista, turismo e gran turismo, sport, prototipi, monoposto, rallyssime, anteguerra (ad esempio la Fiat 501S di Roberto Corno che compie cent’anni) e la speciale categoria “Campioni a scuola!”: il tema delle auto da competizione addestrative è infatti il “focus” di questa edizione.

Oggi, sabato 11, le prime due salite sul percorso Castellarquato – Lugagnano – Vernasca, una mattutina e una pomeridiana. In serata, la spettacolare cena di gala nella piazza medievale di Castell’Arquato. Domani, domenica 12, alle 10.30 è in programma la terza e ultima salita. Poi, buffet all’Antica Pieve di Vernasca e alle 14.30 le premiazioni.

La roboante cornice della XXVI “Silver Flag” è stata anche l’occasione per presentare un succulento debutto autunnale: il 15 e il 16 ottobre Piacenza Expo ospiterà la prima edizione di “Via Emilia Classic”, una nuova esperienza fieristica dedicata al mondo dei motori d’epoca. Ad annunciarla: Giuseppe Cavalli, amministratore unico di Piacenza Expo, il direttore Sergio Copelli e l’Ad di Aci Piacenza, Roberta Ticchi.

ALTRI DETTAGLI DOMANI SU LIBERTA’ NELL’ARTICOLO DI PIETRO CORVI

© Copyright 2022 Editoriale Libertà