Pianello celebra i 100 anni della Diga del Molato. Riflettori sulla siccità

29 Giugno 2022

Venerdì, 1 luglio, a Pianello si celebrano i cento anni dalla posa della prima pietra della diga del Molato. Per l’occasione il Consorzio di Bonifica e la Facoltà di Scienze Agrarie, Alimentari e Ambientali dell’Università Cattolica (anche loro al traguardo del secolo di vita) invitano ad un convegno alle 10 nel teatro di Pianello. Aprirà il convegno il sindaco Gianpaolo Fornasari. A seguire si entrerà nel vivo con Valeria Poli (dottore di ricerca in tempi e luoghi della città e del territorio), Guido Mazza (vicepresidente del Comitato Nazionale Italiano per le Grandi Dighe), Carlo Cacciamani (direttore di ItaliaMeteo), Paolo Sckokai (direttore del Dipartimento di Economia Agro-alimentare dell’Università Cattolica), Meuccio Berselli (Segretario Generale dell’Autorità di Bacino Distrettuale del Fiume Po), Luigi Bisi (presidente Consorzio di Bonifica). Irene Priolo (assessore all’ambiente della Regione Emilia Romagna) e Francesco Vincenzi (presidente dell’Associazione Nazionale Consorzi di gestione e tutela del territorio e acque irrigue). Modererà il direttore di Telelibertà e Liberta.it Nicoletta Bracchi.

Il filo conduttore sarà, ovviamente, la siccità. A inizio giugno il lago del Molato (o di Trebecco secondo alcuni) invasava solo il 41% (a ieri era al 23,4%) della sua capacità massima, pari a 7,6 milioni di metri cubi di acqua.

 

© Copyright 2022 Editoriale Libertà