“Caro bollette picchia duro sugli hospice”. Donati 20mila euro con le maglie del Klimt

30 Settembre 2022

I rincari delle bollette rischiano di picchiare duro anche sugli hospice di Piacenza e Borgonovo, strutture per persone in fase avanzata di malattia, che necessitano di cure palliative. Un importante sostegno economico, in questo senso, arriva grazie all’iniziativa benefica promossa dal commerciante Valter Bulla in collaborazione con Editoriale Libertà e Australian. Obiettivo raggiunto: la cordata solidale ha venduto mille magliette con il celebre dipinto di Gustav Klimt in mostra alla galleria d’arte moderna “Ricci Oddi”, per un incasso totale di 20mila euro che è stato erogato agli hospice del nostro territorio.

La consegna dei maxi-assegni si è svolta stamattina nel museo di via San Siro, in centro storico a Piacenza. “Questo supporto è essenziale – dice Sergio Fuochi, presidente della fondazione “Casa di Iris” – perché la crisi energetica sta aumentando le spese sostenute dalla struttura in via Bubba. Insieme agli altri hospice dell’Emilia-Romagna, ci stiamo coordinando per chiedere alla Regione un aumento dei contributi”. Flavio Mazzocchi, direttore sanitario dell’hospice di Borgonovo, conferma che “la donazione aiuterà una struttura che, a sua volta, affianca le persone nel periodo più difficile della loro vita”.

MISSIONE COMPIUTA – “All’inizio sembrava impossibile – rimarca Bulla – invece ce l’abbiamo fatta. I piacentini hanno mostrato una grande attenzione”. Editoriale Libertà ha promosso la vendita delle magliette: “L’iniziativa ha fatto centro – commenta il vicepresidente Alessandro Miglioli – il nostro gruppo continuerà a fare la propria parte”. Soddisfazione anche per la direttrice della “Ricci Oddi” Lucia Pini e Giordano Maioli, patron di “Australian”.

IL SERVIZIO DI THOMAS TRENCHI:

© Copyright 2022 Editoriale Libertà