Chiude la storica tabaccheria in centro. “Settant’anni fa chinino e sigarette sfuse”

04 Novembre 2022

Chiude la storica tabaccheria della famiglia Saccardi in centro storico a Piacenza, dopo una storia di oltre settant’anni (71 per la precisione). “In passato vendevamo le sigarette singole, sfuse dal pacchetto, e poi le schede del totocalcio, i francobolli e il chinino per curarsi. Adesso il mercato è ben diverso…”, ricorda l’ormai ex titolare Mauro Saccardi, commerciante di riferimento del “cuore” cittadino e volto noto della politica locale.

Da alcuni giorni, l’attività – prima in via XX Settembre e poi in via San Giuliano – è chiusa. “La licenza è passata a un bar vicino, ma io vado in pensione”, spiega Saccardi. “La tabaccheria venne inaugurata alla fine dell’Ottocento – racconta – però mia madre Gabriella Melloni subentrò nel 1951. Si tratta della seconda licenza più antica a Piacenza. Io qui ci sono nato. Pur avendo esercitato la professione del tecnico agrario, nei momenti liberi mi sono sempre dedicato all’attività di famiglia, con mio fratello Riccardo e mio padre Giovanni“.

Ma il tempo fugge. Mamma Gabriella è deceduta lo scorso maggio, mentre la figlia di Mauro fa un altro lavoro. Da qui la decisione di abbassare la saracinesca. Con un’inevitabile dose di emozione.

IL SERVIZIO DI THOMAS TRENCHI:

© Copyright 2023 Editoriale Libertà