Domani il 19° anniversario dell’attentato: Piacenza ricorda i caduti a Nassiriya

11 Novembre 2022

Il 12 novembre ricorre la Giornata del ricordo dei caduti militari e civili nelle missioni internazionali per la pace, istituita in concomitanza con l’anniversario dell’attentato al contingente italiano in missione di pace in Iraq di stanza a Nassiriya.

I fatti del 12 novembre 2003 sono noti: erano le 10.45 quando le due palazzine in cui risiedevano i carabinieri e i militari del contingente parte dell’operazione “Antica Babilonia”, vennero gravemente danneggiate da un attacco suicida: un camion pieno di esplosivo scoppiò all’ingresso della base militare italiana denominata “Maestrale” provocando l’esplosione di un deposito munizioni. Morirono 12 carabinieri, 5 soldati dell’esercito e due civili oltre a 9 iracheni. I feriti furono 20: 15 carabinieri, 4 militari ed un civile.

Nel ricordo di questi eventi – si legge in una nota dei carabinieri – l’Arma partecipa alla proiezione degli assetti della difesa nei diversi teatri di crisi fornendo un modello proteso allo sviluppo delle forze di sicurezza dei Paesi interessati, concretizzando in tal modo il concetto di stability policing, intesa quale capacità militare di polizia, che contribuisce alla creazione di un Safe And Secure Environment (Sase), ristabilendo il rispetto della legge, l’ordine e la sicurezza pubblica, contrastando il terrorismo, le insurrezioni e la criminalità, nonché ripristinando l’azione governativa attraverso compiti di sostituzione e di rafforzamento delle forze di polizia locali.

Anche tra i carabinieri che prestano o hanno prestato servizio a Piacenza ci sono numerosi militari che hanno partecipato a oltre 40 missioni all’estero nei vari teatri operativi.

Come consuetudine, a Cortemaggiore presso Piazza Caduti di Nassiriya, verrà deposta una corona d’alloro ai piedi del monumento commemorativo dell’evento, mentre una seconda corona sarà deposta presso il cippo che ricorda le vittime di tutte le missioni di pace.

© Copyright 2022 Editoriale Libertà