Caorso, alunni in Posta per spedire cartoline agli ospiti della casa di riposo

21 Novembre 2022

Clienti speciali qualche giorno fa nell’ufficio postale di via Molinazzo a Caorso: i bambini della classe terza della scuola primaria Toncini si sono presentati per spedire delle cartoline speciali, da loro prodotte e disegnate.

Accompagnati dalla maestra Florinda Calì, sono entrati a metà mattina, in modo ordinato e attendendo il proprio turno, nell’’ufficio di Poste Italiane, ad accoglierli allo sportello il direttore Paolo Romani, il quale dopo aver timbrato ogni cartolina le ha riconsegnate alla piccola clientela che ha provveduto ad imbucarle nell’apposita cassetta rossa.

La destinazione di questa ormai rara forma epistolare, riguardava un unico indirizzo: la Casa di Riposo “La Madonnina” di Caorso. Ogni bambino ha infatti scritto ad un singolo ospite della struttura, chiedendo di raccontare com’era la scuola ai suoi tempi. A chiudere la cartolina tanto di firma, saluti e anche qualche cuoricino disegnato.

Un gesto che sicuramente farà piacere ai destinatari. A fare da ponte tra i piccoli mittenti e loro, Poste Italiane, che ha mostrato ai giovani clienti il funzionamento del mondo postale, in particolare il percorso che fanno le nostre lettere, dalla loro affrancatura alla spedizione, passando dai centri di smistamento alla consegna dei portalettere sul territorio.

L’incontro è poi terminato all’esterno dell’Ufficio dove i bambini hanno posato per una foto ricordo dell’iniziativa e chissà se i nonni destinatari risponderanno raccontando la loro esperienza scolastica.

© Copyright 2022 Editoriale Libertà