Lettera al ministero della Salute: “In ospedale criticità con ausili e carrozzine”

25 Giugno 2023

“L’ospedale di Piacenza non risulta dotato di ausili assorbenti per tutte le taglie, come nel caso di nostra madre, per la quale portavo i pannoloni da casa”. E ancora: “È capitato di chiedere un tavolino con le ruote per permettere al degente di mangiare a letto, ma la risposta è stata di cercare in un altro reparto, perché quelli in carico erano rotti”. È un passaggio della lettera che Massimo Banci, appuntato scelto dei carabinieri in congedo e medaglia d’oro al valor civile, ha spedito alla direzione generale dell’Ausl e al ministero della Salute per segnalare alcuni disservizi della sanità piacentina. Il cittadino sostiene di aver riscontrato questi problemi durante il ricovero della madre.

“Segnalo anche lo spreco di cibo che non viene mangiato perché ritenuto inappetibile dal paziente, quindi pagato dall’Azienda e gettato nell’immondizia. Mousse di frutta, marmellate, yogurt, formaggini freschi e altre pietanze confezionate finiscono tra i rifiuti soltanto perché sono rimasti sul vassoio e, quindi, vengono considerati contaminati. Ma da cosa?”. Non solo. Il cittadino, come riportato nella lettera inviata all’Ausl e al ministero della Salute, avrebbe rilevato alcune criticità anche nella gestione delle sedie a rotelle: “Il pronto soccorso di piacenza è sguarnito di carrozzine adeguate, e le poche presenti sono danneggiate”.

Interpellata da Libertà, l’Ausl di Piacenza fa sapere che risponderà alle istanze del cittadino nelle sedi competenti.

© Copyright 2023 Editoriale Libertà