Donna caduta in via Pavia per un buco nella strada: il Comune sanziona la Tim

25 Gennaio 2024 10:47

Tutta colpa della Tim “che non avrebbe segnalato il pericolo del dislivello nell’asfalto causato dal taglio per la posa della fibra ottica”. Il Comune punta il dito contro l’operatore telefonico e, attraverso la polizia locale, lo sanziona dopo la caduta della donna di 80 anni in via Pavia, avvenuta domenica scorsa.

Un rovinoso capitombolo costatole la frattura del setto nasale oltre a varie escoriazioni sul volto e le ginocchia. A riferirlo è Matteo Bongiorni, assessore alla manutenzione e ai lavori pubblici del Comune, interpellato sulle ragioni del mancato ripristino dell’asfalto in quella strada e in numerosi altri punti della città. Bongiorni coglie l’occasione per spiegare una dinamica che impatta notevolmente e frequentemente sulla città: cioè il tema della manomissione del suolo e degli scavi da parte di operatori dei servizi e sottoservizi indispensabili, come acqua, energia elettrica, fibra, gas e teleriscaldamento. “Nello specifico di via Pavia e alcune vie limitrofe (la zona è quella dell’Infrangibile, ndr), siamo perfettamente informati della situazione che è relativa a lavori sulla rete della fibra da parte di Tim- spiega l’assessore -. Infatti gli Uffici, a fronte degli interventi di fresatura dell’asfalto per il ripristino del suolo hanno prontamente sollecitato la necessità di sufficiente messa in sicurezza dei tagli effettuati almeno con apposita segnaletica. Segnalazione che non ha purtroppo prodotto alcun esito, e che ha dato avvio a un’azione sanzionatoria nei confronti della ditta”. Sanzione che va ad aggiungersi “all’opportuna denuncia” effettuata dalla donna infortunata.

© Copyright 2024 Editoriale Libertà

Whatsapp Image

Scopri il nuovo Canale Whatsapp di Libertà

Inquadra il QRCODE a fianco per accedere

Qrcode canale Whatsapp