Anche la Ferrari 1962 della Polizia di stato sarà presente alla Vernasca silver flag

09 Giugno 2022

Alla ventiseiesima edizione della Vernasca silver flag sarà presente anche una vettura storica della polizia di stato. Una partecipazione ormai consolidata dal 2005 ad oggi, ogni anno con automobili diverse, ma allo stesso modo affascinanti.

Alla prossima edizione che si terrà questo fine settimana, la Questura di Piacenza è riuscita ad assicurare la partecipazione della Ferrari 250 GT 2+2 costruita nel 1962 e costudita nell’autocentro della Polizia di stato di Padova.

La Ferrari si destreggerà tra i tornanti della Val d’Arda condotta dal personale dell’autocentro, supportati dal Sostituto commissario coordinatore Michele Mauro e dal Vice ispettore Franco Del Borgo della Questura di Piacenza.

La Ferrari in questione è l’auto che utilizzò il maresciallo Armando Spatafora, ricordato appunto come “il poliziotto con la Ferrari” che nei primi anni ’60 combatteva il crimine sulle strade della Capitale. La Polizia italiana ha avuto in dotazione solo quest’unico esemplare, contraddistinto dal numero di telaio 3999 e in dotazione alla Questura di Roma dal 1963 al 1973. Come da tradizione, dunque, la Polizia di Piacenza sarà protagonista della Silver Flag con un’auto speciale.

“Quest’anno è una vettura più che speciale – ha detto Mauro – la possiamo definire addirittura leggendaria questa Ferrari 250 GT del mitico maresciallo Spatafora, un mezzo che è stato in dotazione per tanti anni alla Squadra Mobile della Questura di Roma”. La Ferrari, come da consuetudine, sarà accompagnata da una vettura attuale della Questura di Piacenza: per questa edizione sarà presente sulle colline della Val d’Arda la nuova Jeep Renegade impiegata nei servizi di istituto e controllo del territorio della nostra città.

Altre due “chicche” che si vanno ad aggiungere alle rarità d’epoca radunate per l’evento. “Stiamo completando l’approntamento del percorso e dei paddock dove saranno parcheggiate le auto – ha spiegato Casali – avremo circa 170 vetture, circa 50 equipaggi che vengono da tutta Europa, con un interessante e variegato elenco di mezzi: si va dalle Abarth Classe Turismo alle sportive come le Ferrari, qualche prototipo di monoposto e alcune del periodo anteguerra come le Alfa Romeo 1750 e le Bugatti, un parterre di buon livello insomma”.

© Copyright 2022 Editoriale Libertà