Sagre e feste

Pro Loco alle prese con le nuove norme sulla sicurezza. Villa (Unpli): “Sono i sindaci a decidere”

15 luglio 2017

Per il microcosmo delle Pro loco, la normativa sulla sicurezza emessa il 13 giugno dalla prefettura di Piacenza per prevenire avvenimenti come quelli accaduti nella notte del 3 giugno in Piazza San Carlo a Torino, ha rappresentato un cambiamento inaspettato. In particolare, l’ordinanza sul divieto di vendita e consumo di bevande all’interno di recipienti di vetro ha suscitato perplessità, a differenza delle regole riguardanti i piani di emergenza ed evacuazione, già applicate in passato.

“L’applicazione di questa nuova ordinanza sulla sicurezza – afferma Franco Villa, presidente provinciale Unpli (Unione nazionale pro loco d’Italia) – è lasciata alla discrezione dei sindaci dei vari comuni i quali, sulla base di valutazioni come il luogo dove viene svolta la manifestazione e il numero delle persone che si presume possano partecipare all’evento, possono decidere se applicare o meno la normativa”.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Economia e Politica

NOTIZIE CORRELATE