Per l'elezione del sindaco

Alle comunali di Ferriere è corsa a due tra Oppizzi e Agogliati

25 luglio 2020

A causa della scomparsa del sindaco Giovanni Malchiodi, che si è spento lo scorso 21 marzo dopo aver lottato contro il Coronavirus, il Comune di Ferriere sarà costretto a tornare alle urne a distanza di soli due anni dalle ultime elezioni. In questo senso, si preannuncia una sfida a due liste: per quanto riguarda l’amministrazione uscente, il candidato sindaco sarà l’avvocato Carlotta Oppizzi, 45 anni, attuale assessore alla sanità.

Dopo due tornate di pausa si prepara invece a “scendere nuovamente in campo” con una lista civica Antonio Agogliati, dal 2001 al 2006 senatore di Forza Italia e già sindaco di Ferriere dal 1991 al 1995 e dal 2003 al 2013. Con lui l’oncologo Luigi Cavanna, la cui famiglia è originaria di Bolgheri di Centenaro. La candidatura di Agolgiati è sostenuta anche dall’assessore Paolo Toscani.

Il voto si terrà domenica 20 settembre dalle 7.00 alle 23.00.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Economia e Politica Provincia

NOTIZIE CORRELATE