Riverfrut di Niviano, accordo sindacale raggiunto: Aumenti su stipendi e Tfr

15 Settembre 2022

Aumenti su stipendi e Tfr comparati a 5 anni di scatti di anzianità e buoni mense giornalieri per 5,29 euro per 110 lavoratori della Riverfrut di Niviano. La chiusura di una vertenza sindacale che ha portato a questi risultati è stata annunciata brevemente su Facebook da Carlo Pallavicini responsabile del sindacato Sicobas.

Raggiunto telefonicamente Pallavicini ha detto: “Diamo atto alla famiglia Bertuzzi di aver dimostrato grande spirito di collaborazione e serietà, soprattutto nelle fasi finali della trattativa. In Riverfrut si apre una pagina nuova, che vede da subito migliorata la condizione economica delle lavoratrici”.
La trattativa sindacale era iniziata nel dicembre 2021 ed era stata portata avanti per nove mesi dal sindacato Si Cobas e dalle lavoratrici stesse, “che su nostro suggerimento” ha detto Pallavicini “vista anche la congiuntura terribile dovuta alla guerra, non hanno mai scioperato per ottenere quanto oggi hanno conquistato. L’unico sciopero, quello in solidarietà a me e agli altri sindacalisti arrestati in luglio”.
Pallavicini ha fatto sapere che l’accordo fra maestranze e datore di lavoro era pronto per essere siglato fin dall’inizio dell’agosto scorso ma che è stato rinviato fino ad oggi a causa degli arresti avvenuti fra i sindacalisti Si Cobas. I sindacalisti erano poi stato rimesso in libertà su decisine del tribunale dei Riesame.
L’accordo prevede il riconoscimento, di un ticket-mensa del valore di 5,29 euro per ogni lavoratrice, oltre che il riconoscimento del corrispettivo di cinque scatti di anzianità “spalmato” su stipendi e Tfr per tutti i lavoratori, senza andare ad intaccare la naturale maturazione degli scatti stessi e quale forma di “compensazione” per il mancato riconoscimento pregresso.
“Aumenti -conclude Pallavicini- di cui beneficeranno tutti i centodieci lavoratori impiegati, anche quelli non iscritti al Si Cobas”.

© Copyright 2022 Editoriale Libertà