Piacenza

Lega Pro: Pro Piacenza, serve un miracolo. Arriva l’Ascoli di Avogadri

21 novembre 2014

20141120-222506.jpg

Un testa-coda in piena regola che rischia di aggravare ulteriormente la già disperata situazione del Pro Piacenza. I rossoneri sono infatti attesi domenica prossima dal match con l’Ascoli, capolista del girone B di Lega Pro.
Sulla carta una partita senza storia anche alla luce delle pesanti assenze con le quali si ritrova a fare i conti mister Franzini. E se l’attacco rimane il vero rebus di questa prima parte di stagione contraddistinta da soli sette gol messi a segno in 13 giornate, sarà il reparto difensivo a rappresentare il vero problema al cospetto della battistrada. Fuori Rieti e Ignico per squalifica, oltre a Castellana a riposo precauzionale dopo il colpo al capo rimediato a Carrara, il tecnico di Vernasca dovrà rinunciare anche all’acciaccato Sane. In avanti, ancora fuori Mella, Ravasi potrebbe essere nuovamente impiegato dal primo minuto al fianco di Torri, anche se si è aperto qualche spiraglio per rivedere Caboni nell’undici iniziale. I bianconeri saranno privi del loro bomber principe, Leo Perez, ma la forza della squadra di Mario Petrone è anche nella imperforabilità: soltanto sette le reti subite fino ad oggi. Una partita che farà segnare il ritorno al Garilli dell’ex Piacenza Avogadri.
Di fatto una missione impossibile per Matteassi e compagni che però, per alimentare le residue speranze di agganciare il treno play out, hanno necessità di centrare l’impresa. Si gioca al Garilli, calcio d’inizio fissato alle 16.

Questo il programma completo della 14esima giornata:

Oggi 19:30 Forlì-Spal
Sab. 14:30 Tuttocuoio-Teramo
Sab. 15:00 Grosseto-Santarcangelo
Sab. 16:00 San Marino-Lucchese
Sab. 17:00 Ancona-Gubbio
Sab. 19:30 Reggiana -Prato
Dom. 12:30 L’Aquila-Savona
Dom. 14:30 Pistoiese-Pontedera
Dom. 16:00 Pro Piacenza-Ascoli
Dom. 18:00 Pisa-Carrarese

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Piacenza Sport

NOTIZIE CORRELATE