Sabato alla scoperta della polveriera e lunedì in marcia con i Millepiedi

27 Aprile 2017

Corse e marce, a Piacenza, non vanno mai in vacanza. E così anche nel lungo weekend del 1° maggio gli appassionati piacentini di podismo avranno ben due opportunità per dare sfogo alla loro voglia di sport.

Si parte subito sabato pomeriggio con la Marcia dei Sette Castelli Gazzolesi. Ad organizzarla è la polisportiva “VII Castelli” in collaborazione con Fiasp (Federazione italiana amatori sport), Comune di Gazzola e scuola elementare del paese. Si corre e si cammina, in questo caso, su due percorsi. Il più corto, da 6 chilometri, è più facile e adatto a bambini e famiglie. Il più lungo, da 13 chilometri, invece è più impegnativo anche perché corre su e giù per le colline della Valtrebbia e della Valluretta. Ma proprio questo secondo tracciato passa anche per l’ex polveriera militare di Momeliano, un’area rimasta chiusa oltre 80 anni e che finalmente si apre al pubblico. La fatica, quindi, verrà ben ripagata.

Il via alla marcia dei Sette Castelli verrà data al castello di Gazzola, dove ha sede anche il municipio. L’orario di partenza è libero, dalle 17 alle 18.

Lunedì, invece, l’appuntamento è a Fiorenzuola con la marcia Internazionale del 1° Maggio, organizzata sempre da Fiasp e dal gruppo marciatori Millepiedi. Le distanze a disposizione dei marciatori, qui, sono addirittura sei: abbiamo infatti tracciati da 4, 6, 12, 18, 25 e ben 32 chilometri. «I percorsi fino alla 18 sono pianeggianti – spiega Giancarlo Brauner, presidente dei Millepiedi -. Quello da 26 è già collinare e il 32 ancora di più. Ma porta fino alla Costa dei Martani e da lì – sottolinea sempre Brauner – si gode una vista su Castellarquato che è la fine del mondo».

Provare per credere. E chi vorrà provare appunto a cimentarsi con i due percorsi più lunghi dovrà prendere il via, dal centro commerciale Cappuccini di Fiorenzuola, dalle 7 alle 8. Chi invece preferirà dedicarsi a distanze più corte, avrà più tempo per partire: la partenza, in questo caso, sarà libera dalle 7 e 30 alle 9. Per tutti, alla fine, oltre a un lauto ristoro, ci saranno a disposizione le docce della scuola media del paese.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà