Corsa in montagna

Diga Trail: vincono l’asso bresciano Claudio Chiarini e Zmnako

2 luglio 2017

Una cavalcata solitaria lunga 42 chilometri. Poi la vittoria con tanto di record della corsa. Il bresciano Claudio Chiarini ha letteralmente dominato, questa mattina, la Diga Trail Marathon, ottava prova del nostro campionato provinciale di corsa in montagna. Chiarini ha preso il comando al via e non lo ha mollato più per tutti i 42 chilometri del percorso che si snodava lungo i sentieri tra Caminata, Nibbiano e Pecorara. Alla fine, il bresciano, che è uno tra gli atleti più forti e più esperti del mondo del trail italiano, ha tagliato il traguardo in beata solitudine. Tempo finale per lui: 3 ore e 52 minuti, nuovo record della gara.

Alle sue spalle, molto attardati, sono arrivati il bergamasco Francesco Defendi, secondo in 4 ore e 19 minuti; e Mauro Monti, primo degli atleti di casa, in 4 ore e 34 minuti.

Senza storia anche la gara in campo femminile. A vincere è stata Valentina Soldati, portacolori del Gruppo podistico Codogno 82, che ha chiuso in 5 ore e 52 minuti, rifilando distacchi pesanti tanto a Rosetta Currenti del Triathlon Pavese, seconda in 6 ore e 28 minuti che a Marzia Boselli, terza sul traguardo in 7 ore e prima delle piacentine.

Gli organizzatori della maratona, i ragazzi della squadra di Piacenza Sport, sempre questa mattina e sempre sui sentieri dell’Alta Valtidone, avevano organizzato anche una gara più corta: la Diga Trail Half Marathon, 21 chilometri totali sempre tra Caminata, Nibbiano e Pecorara. Altra gara, quindi, ma stesso copione: anche qui, infatti, è andata in scena una vittoria in solitaria. Primo, dopo aver dominato fin dai primissimi chilometri, è stato Zmnako Wali Hussein, atleta curdo che da anni vive e si allena a Ziano.

Zmnako, che è portacolori della Atletica Piacenza e che anche l’anno scorso aveva trionfato in diverse gare del nostro campionato provinciale di trail, ha vinto in 1 ora e 46. Dietro di lui, secondo, è arrivato il modenese Lorenzo Bacchelli in 1 ora e 51 minuti. A completare il podio, in 1 ora e 54 minuiti, è stato il piacentino Demetrio Castignola, che corre per la squadra di Vivo.

Tra le donne, poi, vittoria per Valentina Comandù, portacolori del gruppo podistico di Corno Giovine, in 2 ore e 26 minuti, davanti di un soffio alla Andrée Merli, che corre per Piacenza Sport e ha tagliato il traguardo in 2 ore e 28. Terza, infine, Svetlana Ciobanu della squadra piacentina Passport in 2 ore e 31 minuti.
Servizi e classifiche in edicola martedì 4 luglio su Libertà.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Sport

NOTIZIE CORRELATE