Corsa in montagna

Ivan Neri, vittoria e record per il piacentino nello “Scuron night trail”

23 luglio 2017

Vittoria. E record. Il piacentino Ivan Neri ha dominato lo Scuron Night Trail, nona prova del nostro campionato provinciale di corsa in montagna. La gara – una vera e propria maratona, ma che si è corsa tutta di notte – è andata in scena ieri lungo i sentieri tra Carpaneto, Rustigazzo e Sariano.

Neri, portacolori della squadra di running fiorenzuolana dei Tre Mori, ha sempre tenuto la testa dei 180 atleti che si sono sfidati lungo i 42 chilometri del percorso. Il piacentino è scattato in testa al via che è stato dato alle nove di sera al palazzetto dello sport di Carpaneto. E’ passato primo a tutti i check point lungo il tracciato riuscendo a respingere gli attacchi degli inseguitori. E Alla fine, attorno all’una del mattino, ha tagliato il traguardo riuscendo a stare di un soffio sotto le 4 ore (3 ore 59 minuti e 11 secondi, il suo tempo).

Dietro di lui, attardato sì, ma non di tanto, l’atleta del Gambia, Buba Fadera: l’africano, che vive a Piacenza ormai da anni e corre per la squadra dei Lupi d’Appennino, ha macinato il percorso in 4 ore e 8 minuti. Terzo, a completare il podio maschile, è arrivato il runner di Saronno, Davide Morellini, già vincitore l’anno scorso dell’intero campionato provinciale di corsa in montagna, che ha impiegato 4 ore e 12 minuti.

Tra le donne, invece, la vittoria è andata alla lombarda Jessica Galleani, che è arrivata al traguardo nona assoluta in 4 ore e 40 minuti facendo letteralmente il vuoto dietro di sè. Alle spalle di Galleani, portacolori del Gruppo podistico casalese, sono arrivate la piacentina Giorgia La Monaca che corre per Piacenza Natural Sport, seconda in 5 ore e 11; e Mirela Hilaj della squadra lombarda Tapascione running team, terza in 5 ore e 34 minuti.

Senza storia anche la gara della staffetta maschile. La corsa si poteva fare anche in coppia, alternandosi su due frazioni da 21 chilometri. E a trionfare tra gli uomini è stato il duo composto dal parmense Luca Adorni e dal lombardo Claudio Chiarini che ha chiuso la sua prova in 3 ore e 28 minuti. A dominare la classifica femminile, invece, il team piacentino di Susi Litta e Barbara Dodi, in 5 ore e 24 minuti. Infine tra le staffette miste a vincere sono stati il piacentino Davide Bassi e la fidentina Glenda Anselmi, protagonisti di una rimonta impressionante. Ultimi a metà gara, sono riusciti a recuperare tutti i 40 minuti di distacco dalla coppia di testa grazie ad una seconda frazione corsa da Bassi letteralmente a manetta, e così sono andati a vincere in 4 ore e 56 minuti.

Martedì in edicola su Libertà due intere pagine dedicate al trail con tutti i servizi, le classifiche complete della gara e la presentazione della prossima gara di campionato.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Sport

NOTIZIE CORRELATE