La grinta di Musetti: “Contento per il primo gol, ora sotto con il Cuneo”

22 Febbraio 2018

Il suo morbidissimo scavetto al 36esimo del primo tempo ha propiziato la sontuosa vittoria del suo Pro Piacenza contro la Viterbese, ex terza forza del torneo che non perdeva da ben 11 partite: stiamo parlando dell’attaccante rossonero Riccardo Musetti, capace di sfruttare al meglio domenica scorsa l’illuminante passaggio filtrante di Cavagna, realizzando così il suo primo gol della stagione.

“E’ stato bello tornare al gol dopo tanto tempo di digiuno – ha ammesso l’ex Parma – anche se, più che per la mia prima marcatura in campionato, sono contento per la conquista di una vittoria molto importante, arrivata contro una squadra che stava attraversando un momento di forma estremamente positivo. Adesso – assicura Musetti – abbiamo già la testa alla prossima sfida contro Cuneo: una partita che sarà sicuramente più difficile di quella di domenica scorsa, dato che la squadra di Viali lotta per la salvezza e avrà sicuramente fame di punti”.

L’impressione è che, se la formazione allenata da Fulvio Pea avesse avuto dall’inizio un bomber in grado di tramutare in oro la miriade di spunti costantemente nel corso delle varie partite di campionato, si troverebbe sicuramente in zone ben più nobili di classifica. Ed è per questo, per ovviare al problema del gol, che la società di Alberto Burzoni ha optato (ai primi di ottobre) per un ritorno in rossonero dell’attaccante, che già durante la passata stagione aveva impressionato in termini di qualità e rendimento sotto porta. “La società mi ha preso per questo – spiega Musetti – perché evidentemente la squadra faceva un po’ di fatica nell’andare a segno con regolarità, anche se devo dire che gli attaccanti presenti in rosa sono tutti molto validi. Purtroppo – prosegue – il mio inserimento è stato rallentato da un infortunio che mi ha tenuto lontano dal campo più del previsto. Ora che mi sono sbloccato, però, spero di continuare su questa strada”.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà