La completezza di Cavagna al servizio del Pro: “Continuiamo così”

01 Marzo 2018

Gran circolazione di palla, continui tagli e sovrapposizioni lungo le corsie laterali, garantiti da una linea di esterni difensivi molto alta: il gioco del Pro Piacenza fa sicuramente divertire e, da poco più di un mese, è pure concreto. Due vittorie, ottenute contro Pistoiese e Viterbese, intervallate dal pareggio a reti bianche rimediato in casa dell’Olbia il bilancio del mese di febbraio: niente male per una squadra che deve raggiungere a tutti i costi la salvezza ma che, nonostante questo, non prescinde da quella che è la sua identità tattica. Un altro dato interessante è quello che vuole la porta difesa da Gori violata in soltanto un’occasione nelle ultime tre uscite (la rete della bandiera, e quindi non decisiva, segnata da una Viterbese sotto di 3-0), un bel passo avanti se si considera che fino a non molto tempo fa la difesa rossonera incassava puntualmente almeno un gol per partita.

Dietro a questa ritrovata, o forse inedita solidità di squadra, c’è sicuramente l’apporto di uno come Janis Cavagna il quale, oltre ad essere un abile incontrista, si sta dimostrando sempre più decisivo anche in fase di rifinitura.

GUARDA L’INTERVISTA

© Copyright 2021 Editoriale Libertà