Pro-Pistoiese 3-3

Emozioni senza fine al Garilli, il Pro si salva nel finale grazie a un autogol

26 settembre 2018

Il Pro Piacenza, dopo la bella vittoria esterna di domenica ad Alessandria, si salva solo al 90′, grazie ad una autorete di Terigi, all’esordio casalingo: la Piestoiese, in inferiorità numerica per oltre un’ora (espulso Dossena), rischia di sbancare il Garilli di fronte a un Pro svagato e poco convinto prima del ritorno finale. Dopo il vantaggio arancio firmato dal funambolico Latte Lath e il pareggio immediato di Scardina, ad inizio ripresa i toscani mettono a segno due reti in rapida successione con Vitiello e Rovini. La marcatura di Nolé dal dischetto riaccende Belotti e soci che raggiungono in maniera rocambolesca il pareggio.

Giannichedda si gioca immediatamente la carta Ledesma e sacrifica così Quaini in panchina; turno di riposo anche per Nolé, Volpicelli a far coppia davanti con Scardina.

Rossoneri sotto già dopo nove minuti a causa di una grave ingenuità su azione d’angolo con Latte Lath lesto a insaccare con un sinistro al volo. Al 18′, dopo l’espulsione per doppia ammonizione di Dossena, perfetto calcio di punizione di Ledesma con il pallone che si stampa contro la traversa: tap in vincente di Scardina e 1-1 servito. Rossoneri che non sfruttano a dovere la superiorità numerica e solo nel fiamma le sfiorano il raddoppio con Volpicelli il cui diagonale in corsa è disinnescato da Crisanto. Ad un passo dell’intervallo però, clamorosa traversa di Rovini da calcio di punizione: brivido conclusivo per un primo tempo disputato su ritmi discreti.

Ripresa e il Pro sembra rimanere negli spogliatoi: la Pistoiese piazza così un tremendo uno-due tra il 7′ e il 14′, prima con il bell’inserimento di Vitiello in area, successivamente con l’imprendibile Rovini che irride Belotti e Zaccagno e deposita in rete l’1-3. Inferiorità numerica arancione che proprio non si percepisce e così Giannnichedda si gioca tre cambi in un’unica soluzione: fuori un Ledesma a corto di ossigeno e che, punizione a parte, non si è visto granché, oltre a Zanchi e Volpicelli. Gli ingressi di Nolé, Nava e Quaini non sortiscono gli effetti desiderati, se no dopo la mezz’ora di gioco. Scardina guadagna un calcio di rigore al 34′ sul l’uscita disperata di Crisanto e dal dischetto Nolé non perdona. Nel finale assalto all’arma bianca, con il Pro che al 90′ esatto perviene all’incredibile pareggio: il neo entrato Terigi insacca nella propria porta un pallone innocuo crossato da Kadi. Nei sei minuti di recupero i padroni di casa ci provano senza successo: gara ricca di emozioni, difese decisamente in difficoltà.

Prossimo impegno per il Pro, domenica prossima sul campo dell’Olbia.

PRO PIACENZA-PISTOIESE 3-3
MARCATORI
Latte Lath (PI) al 9′, Scardina (PP) al 18′ p.t.; Vitiello (PI) al 7’t., Rovini (PI) al 14′, Nolé (PP) su calcio di rigore al 36′, autorete Terigi (PI) al 45′ s.t.
PRO PIACENZA (3-5-2) Zaccagno; Pasqualoni, Belotti (dal 28′ s.t. Ladi), Mangraviti; Kalombo, Remedi (dal 28′ s.t. Sanseverino), Ledesma (dal 12′ s.t. Quaini), Sicurella, Zanchi (dal 12′ s.t. Nava); Volpicelli (dal 12′ s.t. Nolé), Scardina. (Bertozzi, Maldini, Giuliano, Milani, Esposito, Buongiorno, Marchesi). All. Giannichedda.
PISTOIESE (3-4-1-2) Mieli; Muscat, Dossena, Cagnano; Regoli, Vitiello, Luperini (dal 43′ s.t. Terigi), Llamas; Picchi (dal 1′ s.t. Tartaglione); Latte-Lath (dal 33′ s.t. Fanucchi), Rovini (dal 18′ s.t. Forte). (Crisanto, El Kaouakibi, Rafati, Cellini, Sallustio, Dosio, Cerretelli, Pagnini). All. Indiani.
ARBITRO Giordano di Novara.
NOTE Ammoniti Vitiello, Quaini, Nolé. Espulso Dossena per doppia ammonizione. Angoli 9-5.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Piacenza Sport

NOTIZIE CORRELATE