La Lucchese passa di misura

In un Garilli deserto, Sorrentino manda ko un Pro Piacenza depresso

4 novembre 2018

Dopo i guai societari (non ancora risolti) e dopo la penalizzazione piovuta in settimana, per il Pro Piacenza arriva anche la seconda sconfitta consecutiva interna per mano della Lucchese. Decide la rete di Sorrentino a metà ripresa, in un Garilli mai così triste e vuoto. Un ko che non fa male in termini di graduatoria, ma che conferma il momento difficilissimo, sul piano tecnico, ma soprattutto psicologico dei giocatori rossoneri che ancora attendono di percepire il primo stipendio stagionale. Il tutto, con la data del 15 novembre sempre più vicina: in caso di mancato pagamento entro quel giorno, i giocatori potrebbero svincolarsi e la stagione della società, concludersi anzitempo.

Mister Giannichedda punta sull’undici-tipo, con Ledesma a dettare i tempi in mezzo al campo; Lucchese in campo con il consueto 4-3-3.

Primo tempo davvero povero di contenuti, giocato su ritmi discreti ma che ha regalato ben poco dal punto di vista delle emozioni. Tre gli interventi di Zaccagno che hanno salvato i suoi dalla capitolazione: il primo, in avvio, sul bel calcio di punizione di Greselin. Dopodiché, due i tentativi di Bortolussi: il primo con un gran destro dal limite e il secondo, proprio al 45’, con un tocco sotto misura a due passi dal portiere rossonero, abile in entrambi i casi a disinnescare le opportunità toscane. Il Pro si è fatto vivo intorno alla mezz’ora, con Pasqualoni che ha sciupato in malo modo una occasione costruita su azione d’angolo. Tutto qui il primo tempo, 0-0 giusto.

Nessun cambio operato dai due tecnici ad inizio ripresa, con il secondo tempo che vede una Lucchese più convinta nel portare attacchi all’area rossonera. E’ ancora Bortolussi a contare su un’ottima opportunità in avvio, ma Zaccagno è bravissimo a chiudere lo specchio. Al 17’, zampata aerea di Scardina su una punizione di Ledesma da sinistra: palla sul fondo, ma brivido vero per i tifosi lucchesi che però possono esultare due minuti più tardi: Sorrentino, indisturbato da posizione centrale, lascia partire un gran destro dai venticinque metri che bacia il palo alla destra di Zaccagno e vale il vantaggio ospite. Non arriva reazione da parte di Ledesma e soci, sono anzi gli ospiti a sfiorare il raddoppio al 35’, i giocatori ospiti con il solito Bortolussi: la sua deviazione da due passi termina sul fondo. Serve il miglior Zaccagno al 38’ sull’incursione di Sorrentino, con la Lucchese che controlla senza patemi. Il solo guizzo piacentino giunge all’ultimo minuto con il neo entrato Kadi: bravo Falcone a disinnescare il destro a giro del neo entrato. Altrettanto bravo Zaccagno a bloccare il bolide da pochi metri di Greselin in pieno recupero. E’ l’ultima emozione, per il Pro è sempre più notte fonda.

Prossimo impegno, domenica prossima in occasione del derby con il Piacenza.

PRO PIACENZA-LUCCHESE 0-1
MARCATORE Sorrentino al 19’ s.t.
PRO PIACENZA (3-5-2) Zaccagno 7; Maldini 6, Mangraviti 5,5, Pasqualoni 5,5; Kalombo 5 (dal 21’ s.t. Nava 6), Remedi 6 (dal 12’ s.t. Sanseverino 5), Ledesma 5, Sicurella 5,5 (dal 40’ s.t. Kadi 6,5), Zanchi 5,5 (dal 21’ s.t. Volpicelli 5,5); Nolé 5, Scardina 5 (dal 40’ s.t. Marchesi s.v.). (Bertozzi, Quaini, Perrotti, Esposito, Buongiorno, Urso, Belotti). All. Giannichedda 6.
LUCCHESE (4-3-3) Falcone 6,5; Lombardo 6,5, De Vito 6,5, Martinelli 6,5, Favale 6; Provenzano 6 (dal 24’ s.t. Bernardini 6), Mauri 6,5, Greselin 6; De Feo 5,5 (dal 21’ s.t. Jovanovic 6), Sorrentino 6,5 (dal 41’ s.t. Zanini s.v.), Bortolussi 6,5. (Aiolfi, Palumbo, Cardore, Santovito, Palmese, Strechie, Isufaj, Bacci). All. Favarin 6,5.
ARBITRO Feliciani di Teramo 7.
NOTE paganti 70 circa, non ci sono abbonati, incasso non comunicato. Ammoniti Lombardo, Sorrentino, Ledesma e Falcone. Angoli 2-2.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Piacenza Sport

NOTIZIE CORRELATE