La storia

Vittoria, arbitro 16enne all’esordio esce tra gli applausi del pubblico

13 febbraio 2019

20190212-212253.jpg

Vittoria Mollica, 16enne studentessa del liceo Respighi, ma anche karateka e soprattutto arbitro di calcio, può vantare un piccolo record: alla sua prima gara diretta nel campionato giovanissimi, è uscita dal campo tra gli applausi del pubblico del Comunale di via Pavia.

La piacentina è stata protagonista della sfida tra Folgore e Valluretta, un match che ha sopratutto portato alla ribalta la grande sportività dei giocatori in campo, dei dirigenti ma anche del pubblico sugli spalti. Questi ultimi hanno infatti scelto di incoraggiare la giovanissima arbitro che, dopo aver convalidato un gol in fuorigioco, ha scelto di ritornare sui propri passi: un errore, come possono capitare a chi svolge un ruolo così complicato, che solitamente sarebbe costato polemiche e insulti, questa volta ha visto un epilogo molto diverso.

La ragazzina è stata sostenuta dal pubblico durante e al temine del match per una pagina di calcio che dovrebbe rappresentare monito per tanti altri appassionati, troppo spesso al centro di episodi di tutt’altro tenore con il mirino sempre puntato sulle giacchette nere.

IL SEVIZIO COMPLETO E L’INTERVISTA ALLA GIOVANE ARBITRO SU LIBERTÀ

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Piacenza Sport

NOTIZIE CORRELATE