La carica dei 500 non basta: il Piace si arrende all’Entella d’acciaio. FOTO

24 Febbraio 2019


Doveva essere la gara del rilancio definitivo nell’ottica di una miracolosa rincorsa al primo posto, è stata invece la domenica in cui il Piacenza ha preso coscienza che fino al termine del torneo di serie C, l’obiettivo sarà quello di rimediare un favorevole piazzamento playoff. Al Comunale di Chiavari di fronte anche a 500 tifosi piacentini che hanno sostenuto la squadra dal primo all’ultimo secondo, il gol di Porcari in avvio ha illuso, ma la forza della Virtus Entella è emersa in maniera evidente nel prosieguo di una sfida che i liguri hanno chiuso con un 3-1 perentorio che spedisce sempre più in orbita i liguri.

Mister Arnaldo Franzini per l’occasione ha rispolvera il 3-5-2: Nicco recupera ma si accomoda in panchina, Porcari parte invece dal primo minuto. Davanti, spazio al tandem Ferrari-Terrani.

Il Piacenza è partito senza alcun timore reverenziale in un avvio di gara in cui le due squadre si sono affrontate a viso aperto. La prima chance da gol è ad appannaggio di Fumagalli e soci ed è clamorosa: da sinistra, bel pallone lavorato da Terrani il cui cross a centro area è divenuto preda di Marotta che, a meno di due metri dalla porta, ha centrato il palo con un piatto a colpo sicuro. Il centrocampista non è riuscito a ribadire in rete nemmeno la ribattuta del montante. Poco male, perché dieci minuti dopo, al 19’, i biancorossi si sono portati sullo 0-1. Da un’azione d’angolo, pallone uscito al limite dell’area dove, da posizione centrale, Porcari ha esploso un gran destro che non ha dato scampo a Paroni. Una rete che non sembra scuotere i liguri che però sono saliti di intensità con il trascorrere dei minuti. Piuttosto casuale però, l’azione che ha condotto Caturano al gol del pari: al 29’, tiro da fuori di Eramo e pallone deviato da Corsinelli trasformando il pallone in mega regalo per il centravanti di casa che non ha avuto problemi a battere Fumagalli da due passi. Subito dopo, Corsinelli ha alzato bandiera bianca: infortunio muscolare che ha costretto il tecnico a spedire nella mischia Di Molfetta. Proprio in neo entrato, a cinque dall’intervallo, ha calciato una bella punizione dal limite: pallone ad un palmo dal palo. Tutto sembra preludio ad un riposo sull’1-1, ma al 41’ Nizzetto ha estratto dal cilindro una fucilata mancina dai quaranta metri che ha sorpreso un Fumagalli parso in ritardo firmando così il gol del 2-1.

Ripresa e Virtus Entella che è partita a razzo: dopo quattro minuti, azione sulla corsia mancina che ha condotto al cross Nizzetto il cui traversone consente a Mota Carvalho di anticipare l’immobile difesa piacentina e firmare così, di testa, il gol che taglia le gambe alla squadra di Franz. La prima chance per riaprire al match si è materializzata poco prima del quarto d’ora: punizione di Terrani e colpo di testa di Ferrari da ottima posizione, ma palla fuori di un paio di metri. Situazione comunque ideale quella in cui si trova la capolista che infatti ha controllato senza eccessivi problemi sui tentativi di riemersione del Piacenza che non ha tratto vantaggio dagli ingressi di Troiani e Corradi al posto di Porcari e Marotta. Ad un quarto d’ora dal termine, Franzini ha riportato i suoi con il modulo 4-3-3 inserendo Perez e Nicco. Risultato, un minuto più tardi è stato Fumagalli ad evitare il poker con un super intervento sul tentativo ravvicinato di Ardizzone. La gara si è poi trascinata fino al 90’ senza ulteriori sussulti, con Della Latta espulso insieme ad Ardizzone per un litigio esploso dopo il triplice fischio. Si è così chiusa la serie utile del Piace dopo sette risultati utili di fila. Un ko che fa però malissimo e che sembra consegnare, di fatto, il campionato ad un’Entella lanciatissima e che ancora deve recuperare diversi match tra i quali anche quello di andata proprio con il Piacenza.

Prossimo impegno per Fumagalli e soci, sabato prossimo nel match del Garilli con la Juventus Under 23.

VIRTUS ENTELLA-PIACENZA 3-1
MARCATORI Porcari al 19’, Caturano al 29’ e Nizzetto al 41’ p.t.; Mota Carvalho al 4’
VIRTUS ENTELLA (4-3-1-2) Paroni; Belli, Pellizzer, Chiosa, Crialese; Nizzetto (dal 38’ s.t. Di Cosmo), Paolucci (dal 25’ s.t. Currarino), Eramo; Iocolano (dal 18’ s.t. Ardizzone); Mota (dal 38’ s.t. De Luca), Caturano (dal 25’ s.t. Icardi). (Massolo, Sialuis, Baroni, Migliorelli, De Santis, Petrovic, Cleur). All. Boscaglia.
PIACENZA (3-5-2) Fumagalli; Bertoncini, Silva (dal 30’ s.t. Nicco), Pergreffi; Corsinelli (dal 31’ p.t. Di Molfetta), Porcari (dal 19’ s.t. Corradi), Della Latta, Marotta (dal 19’ s.t. Troiani), Barlocco; Terrani (dal 30’ s.t. Perez), Ferrari. (Calore, Calzetta, Bachini, Cauz, Sylla). All. Franzini.
ARBITRO Cipriani di Empoli

© Copyright 2021 Editoriale Libertà