Serie C

Piace in scioltezza a Bolzano, domenica gara a rischio. Scianò: “Pronti a scioperare per la defiscalizzazione”

15 dicembre 2019

Il Piacenza chiude alla grande il girone di andata, centrando la terza vittoria esterna sul campo del Sudtirol: un gol per tempo a firma dei difensori Pergreffi e Nannini stendono la squadra di Vecchi, mai in grado di creare pericoli dalle parti di Del Favero se non da palla inattiva. Tre punti vitali per avvicinare ulteriormente le posizioni che contano di graduatoria e per spazzare in via definitiva i dubbi sul rendimento di una squadra conferma gran carattere e capacità di adattamento alle caratteristiche degli avversari.

Mister Franzini torna alla difesa a tre, rispolverando Borri al centro della retroguardia e piazzando Nannini sul versante mancino al posto di Imperiale. Davanti, dopo l’addio di Cacia, c’è Sestu a sostenere da vicino il capocannoniere Paponi.

L’avvio è su ritmi discreti, con Morosini che si dà un gran da fare per cercare di creare pericoli nelle zone che contano del campo. I biancorossi, oggi in maglia blu, contengono senza patemi ma dopo il decimo minuto alzano il baricentro in maniera sensibile e, due minuti più tardi, passano: sponda all’indietro di Paponi per l’accorrente Pergreffi che, con un gran sinistro rasoterra esploso dai trenta metri, sigla la sua quinta rete stagionale ma soprattutto mette a segno il gol dello 0-1. Un Piace solido che non soffre in alcun modo la timida reazione dei trentini che non riescono in alcun modo ad aggirare la retroguardia piacentina. Brividi solo al 37′ sul calcio di punizione bomba di Morosini: prodigioso Del Favero con una gran deviazione prima di centrare con la spalla il montante alla sua sinistra. Si teme il cambio del portiere che però rimane fino all’intervallo a difesa dei pali del Piace.

E si presenta anche nel corso di una ripresa che parte con un Sudtirol che pare animato da propositi assai bellicosi. Ma nel miglior momento della squadra di Vecchi, il Piace piazza il colpo del ko: grande azione a destra di Sestu e cross a centro area dove spunta la testa di Nannini che firma il suo primo centro assoluto tra i professionisti. E’ il nono minuto e mister Vecchi opta per un triplo cambio che sortisce effetti zero. Il Piacenza è in totale controllo della sfida e, addirittura, al 23′, Paponi si divora il pallone del tris, calciando maldestramente alto un pallone servitogli da uno Zappella in gran spolvero. Poco altro da raccontare in un match anestetizzato alla grande da un Piacenza solido e autoritario.

Piace ancora in campo mercoledì pomeriggio al Garilli per la sfida di coppa Italia con la Juve Under 23, mentre domenica prossima, ultimo impegno prima della pausa, con l’Arzignano per la prima di ritorno. Una gara che rischia però di saltare. La gara di domenica prossima tra Piacenza e Arzignano, in programma al Garilli per la prima giornata del campionato di serie C, è infatti a forte rischio. Si tratta della clamorosa presa di posizione che la società biancorossa ha assunto, come comunicato dal direttore generale Marco Scianò al termine del vittorioso match con il Sudtirol, conseguentemente alle dichiarazioni rilasciate dal presidente della Lega Pro, Tommaso Ghirelli.

Ghirelli, nel corso di un’intervista, ha infatti sottolineato come tutto il movimento sia intenzionato a fermare il campionato nel caso in cui il Governo non intenda dare avvio ad una forma di dialogo che possa condurre, in un futuro molto immediato, alla “defiscalizzazione per tutte le società di serie C – ha detto Ghirelli. Un avvertimento che ha trovato seguito tra le dirigenze dei club e, ovviamente, anche il Piacenza Calcio si è detto pronto ad aderire ad uno sciopero che rischia di aprire una profonda crisi istituzionale.

SUDTIROL-PIACENZA 0-2
MARCATORI Pergreffi al 12′ p.t.; Nannini al 9′ s.t.
SUDTIROL (4-3-1-2) Cucchetti; Ierardi (dal 13′ s.t. Gatto), Polak, Alari, Fabbri (dal 13′ s.t. Davi); Morosini, Berdarocco (dal 26′ s.t. Romero), Tait; Casiraghi (dal 37′ s.t. Petrella); Turchetta, Mazzocchi (dal 13′ s.t. Trovade). (Taliento, Grbic, Gabrieli, Rover). All. Vecchi.
PIACENZA (3-5-2) Del Favero; Milesi, Borri, Pergreffi; Zappella, Della Latta, Marotta, Corradi, Nannini; Sestu (dal 45′ s.t. Forte), Paponi (dal 38′ s.t. Sylla). (Bertozzi, Ansaldi, Imperiale, El Kaoukibi, Giandonato, Cattaneo, Nicco, Bolis). All. Franzini
ARBITRO Pascarella di Nocera Inferiore
NOTE Ammoniti Pergreffi, Della Latta, Paponi, Angoli 9-2.

I RISULTATI E LA CLASSIFICA AGGIORNATA DOPO IL 19ESIMO TURNO


© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Piacenza Sport

NOTIZIE CORRELATE