Ardizzone risponde a Polidori

Il Piace pareggia ancora con il Cesena. Il presidente Gatti: “Onorare la maglia!”

2 febbraio 2020

A fine partita, in sala stampa, a testimonianza della grande delusione, si sono presentati il presidente Marco Gatti e il vice Roberto Pighi. Queste le dichiarazioni rilasciate.

“Siamo in periodo negativo, l’ultima partita in cui abbiamo fatto bene è stata Modena, dopo la quale abbiamo espresso molto poco. A mio avviso i giocatori devono dare molto di più, devono lottare ed onorare questa maglia. In questo momento la colpa è un po’ di tutti, stasera abbiamo provato a cambiare modulo, ne abbiamo utilizzato uno più offensivo. C’erano tutti i presupposti per portare a casa risultati positivi, non ci sono più alibi ora. Abbiamo giocatori che appartengono a questa categoria, qualcuno appartiene anche a categorie superiori e noi pretendiamo che esprimano il loro potenziale. Ora che il mercato è finito bisogna solo lavorare e dare il massimo perché andare avanti così non va assolutamente bene.”

Il vicepresidente Roberto Pighi ha ribadito i concetti: “La prestazione di queste ultime partite è stata molto negativa, quando undici giocatori giocano in questa maniera per tre partite consecutive mi sembra assurdo dare la colpa ad un singolo o all’allenatore. Siamo stati troppo oggetto di polemiche, ingiustizie e cattiverie, accuse nonostante sforzi enormi rispetto a piazze che hanno proprietà con potenziali non riscontrabili nel nostro territorio. Abbiamo profuso sforzi importanti come lo scorso anno, grazie anche ad alcuni preziosi sponsor, ma i risultati oggi non sono quelli per cui tutti abbiamo lavorato”.

LA PARTITA
Il Piacenza rimanda nuovamente l’appuntamento con la vittoria che manca dal 15 dicembre dello scorso anno e, con il Cesena, collezione il quarto pareggio delle ultime cinque giornate. Nonostante il vantaggio firmato su rigore da Polidori, i romagnoli dell’ex Viali hanno saputo rimediare ad inizio secondo tempo grazie al gol di Ardizzone che ha sancito l’1-1 conclusivo. Pareggio che serve a nulla a Pergreffi e compagni che rimangono distanti dalle posizioni di vertice.

Mister Franzini questa volta cambia radicalmente anche alla luce dell’assenza di Mattia Corradi: varato un 4-4-2 a trazione anteriore con Sestu e Cattaneo sulle corsie esterne, Paponi e Polidori a comporre il tandem avanzato. Dalla parte opposta, Viali si affida ad un “albero di Natale”, affidandosi alla forza di Butic nel ruolo di centravanti.

Primo tempo disputato su ritmi discreti con il Cesena che si è fatto preferire dal punto di vista del possesso palla con i biancorossi che hanno agito prevalentemente di rimessa con le accelerazioni di Sestu. Rare le chance da gol con la nebbia che l’ha fatta letteralmente da protagonista: dalla metà della prima frazione, la visibilità è diventata pressochè nulla dalla tribuna. Si è però riusciti a scorgere il sinistro di Cattaneo che ha messo in difficoltà Marson, ma anche il destro a giro di Russini che ha sfiorato l’incrocio dei pali alla sinistra di Mazzini. Alla mezz’ora la rete del vantaggio biancorosso: calcio di punizione da destra di Sestu e tocco in area con una mano da parte di Borello che vale il calcio di rigore in favore del Piace. Dal dischetto è Polidori a trasformare e a griffare il suo primo gol dall’arrivo a Piacenza. Non accadrà più nulla fino all’intervallo.

L’avvio di ripresa è invece disastroso per i ragazzi di Franzini che, in via immediata, incassano la rete dell’1-1: cross da destra di Zampano e, nella nebbia spunta la testa di Ardizzone che firma il gol del pareggio. Lo stesso Ardizzone, al 18′, avrebbe a disposizione anche il pallone del raddoppio: solo davanti a Mazzini, al momento dello sparo, scivola rovinosamente e l’azione sfuma. Diviene praticamente impossibile scorgere nella foschia che avvolge lo stadio azioni degne di nota con Franzini che dà avvio alla consueta girandola di cambi che producono zero effetti. Il pareggio non si schioda più fino al termine, il Piacenza non sa più vincere.

Prossimo impegno, domenica prossima sul campo del Ravenna.

PIACENZA-CESENA 1-1
MARCATORI Polidori su rigore al 30′ p.t.; Ardizzone al 1′ s.t.
PIACENZA (4-4-2) Mazzini; Zappella, Milesi, Pergreffi, Nannini (dal 19′ s.t. Franchini); Sestu, Della Latta, Marotta (dal 19′ s.t. Borri), Cattaneo (dal 35′ s.t. Nicco); Polidori, Paponi (dal 35′ s.t. Sylla). (Bertozzi, Ansaldi, Castellana, Imperiale, Bolis, Scotti). All. Franzini
CESENA (4-3-2-1) Marson; Zampano, Ricci, Brignano, Valeri; De Feudis, Ardizzone (dal 33′ s.t. Rosaia), Franco; Borello, Russini (dal 19′ s.t. Caturano); Butic (dal 41′ s.t. Capellini). (Agliardi, Giraudo, Maddaloni, Sabato, Zerbin, Brunetti, Cortesi, De Santis, Stefanelli). All. Viali
ARBITRO Monaldi di Macerata.
NOTE Ammoniti Borello, Pergreffi, Borri. Angoli 1-3.

I RISULTATI E LA CLASSIFICA

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Piacenza Sport