Volley, Gas Sales Bluenergy al lavoro. Botto: “Pensiamo a raggiungere l’Europa”

19 Marzo 2021

Archiviata l’esperienza nei playoff scudetto di Superlega , la Gas Sales Bluenergy Volley Piacenza è pronta a tuffarsi in una nuova avventura in questo finale di stagione: gli spareggi per il quinto posto, che mettono in palio la partecipazione nella prossima edizione di “Challenge Cup”.

Rientrati in palestra nei giorni scorsi, i ragazzi di coach Lorenzo Bernardi hanno iniziato la preparazione in vista delle prossime sfide, nonostante non sia ancora completo l’elenco delle partecipanti. La formula, infatti, prevede la partecipazione di otto squadre che giocheranno un girone all’italiana di sette giornate, semifinali e finale per l’assegnazione del 5° posto finale assoluto di campionato.

All’appello ora mancano le formazioni che domenica 21 marzo saranno impegnate in gara 3 dei quarti playoff: in attesa di conoscere i verdetti tra Perugia-Milano e Monza-Vibo, sono già certe della partecipazione Piacenza, Cisterna, Modena, Padova, Ravenna, Verona. Clevenot e compagni, perciò, osserveranno un turno di riposo questa domenica per poi tornare sui campi a partire da domenica 28 marzo.

Ad analizzare il momento che i biancorossi stanno attraversando è Iacopo Botto: lo schiacciatore spezzino, infatti, è già proiettato sulla prossime gare che Gas Sales Bluenergy Volley Piacenza andrà ad affrontare. “Il rientro in palestra è stato tranquillo, sappiamo che abbiamo un obiettivo importante ancora da raggiungere a cui teniamo. Non dobbiamo pensare alle due partite di playoff, dove avremmo potuto fare qualcosina in più. Affrontiamo questo torneo, sapendo che non sarà facile: abbiamo molta fiducia in quello che stiamo facendo. Ora il nostro focus è rivolto a quello: pensiamo a fare il massimo ogni giorno per conquistare un posto in Europa”.

Botto è consapevole che per raggiungere il traguardo finale bisognerà scendere in campo concentrati e limitare al massimo gli errori: “Siamo sicuramente una squadra molto competitiva ma ogni partita va giocata perché nessuna squadra che prenderà parte a questo torneo ci regalerà niente. Il calendario sarà intenso ma arrivati a questo punto giocare ogni tre giorni penso sia positivo e la stanchezza passa in secondo piano. Abbiamo lavorato un anno per giocare queste partite e a livello fisico sono sicuro che saremo pronti per affrontare questo playoff”.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà