Segna sempre Corbari: blitz del Piace a Crema, i playoff sono a due punti. FOTO

11 Aprile 2021

Il pareggio tra due squadre accomunate da una lotta per la salvezza giunta ormai ad un positivo epilogo e dallo storico gemellaggio tra le due tifoserie, ad un certo punto è sembrato verdetto ormai scritto a chiare lettere. La Pergolettese ha invece dovuto fare i conti con la concretezza di Andrea Corbari che, a dieci minuti dal termine, con l’ottavo centro stagionale del suo incredibile campionato, ha regalato al Piacenza tre punti pesantissimi nello scontro diretto del Voltoni. I biancorossi, ormai ad un passo dalla permanenza matematica in categoria quando mancano tre giornate al termine del torneo, si ritrovano ora a due sole lunghezze dall’ultima piazza playoff, ora occupata dal Novara. Un obiettivo complicato, ma che Battistini e compagni hanno ora il dovere di perseguire: le tappe con Albinoleffe, Pro Vercelli e Juve Under 23 sanciranno il destino di un Piace sempre più convincente e finalmente fuori dai guai.

Mister Scazzola ha riservato una sola sorpresa rispetto all’undici annunciato: fuori Palma con Sulijc e Corbari a comporre la coppia centrale della mediana, dentro Galazzi che, con Gonzi, si è disimpegnato nel ruolo di trequartista alle spalle di Cesarini.

E proprio l’ex attaccante della Vigor Carpaneto, al 6′, ha rotto gli indugi sul perfetto manto erboso del Voltini: dai trenta metri, sinistro dinamitardo che Ghidotto ha deviato in angolo in qualche modo e rischiando la clamorosa topica. Un avvio convincente quello di Corbari e compagni che si sono presentati con il piglio giusto, impedendo ai padroni di casa di costruire opportunità da gol. La formazione di De Paola si è fatta viva solo al 21′ grazie all’iniziativa di Palermo sul versante di destra ma il suo diagonale, da buona posizione, si è perso alle stelle. Tre minuti dopo, è stato il turno di Cesarini che, al termine di una bella azione avvolgente sul versante mancino, ci ha provato con il destro: mira sballata ma non di molto. Ritmi rimasti piuttosto elevati per tutta la frazione ma è stata la fiammata della Pergolettese, al 34′, a spaeventare il Piace: prodigioso Stucchi sulla violenta e ravvicinata conclusione di Villa dopo un corto disimpegno di Battistini. Il finale di primo tempo è a tinte gialloblu: la Pergo ha spinto in maniera più convinta ma senza impensierire Stucchi.

Nessuna sostituzione operata dai due tecnici alla ripresa del gioco con il Piacenza che sfiora il gol già al 5′, ma sul traversone di Cesarini, nessun biancorosso è riuscito ad intervenire per il tocco vincente. Scazzola mette mano alla panchina: fuori Galazzi, dentro De Respinis. Anche il modulo cambia con la difesa che da tre passa a quattro elementi. Un 4-3-2-1 che ha regalato ancor più stabilità al Piace, mai in sofferenza e che ha dato la sensazione di poter colpire con le giocate del trio avanzato Cesarini-Gonzi-De Respinis. Al 23′ è stato però Stucchi a salvare i suoi con un intervento, non troppo complicato per la verità, sul colpo di testa operato da Ferrari dopo una punizione calciata da Varas. Cinque minuti più tardi, serve tutta la reattività di Ghidotti in uscita per fermare la fuga di Gonzi, arrivato a tu per tu con il portiere di casa sul servizio di Cesarini in profondità: grande opportunità sfumata. E’ un ottimo momento per il Piacenza che, al 32′, va ad un passo dal gol con un colpo di testa di De Respinis sul corner calciato da Sulijc da sinistra. Poco male, perchè al 35′ ecco la svolta: sul traversone morbido disegnato da Battistini da trequarti, è stato il solito Corbari a trovare il tempo per l’inserimento e soprattutto per colpire, di testa, e timbrare così l’ottavo centro stagionale. Nel quarto d’ora finale, recupero compreso, la squadra di De Paola non riesce a trovare spazi e in pieno recupero rimane in dieci: espulso il portiere Ghidotti dopo l’intervento killer su De Respinis lanciato a rete. Con il centrocampista Palermo piazzato al centro dei pali, il Piacenza sciupa il raddoppio con Lamesta, ma quanto combinato risulta più che sufficiente. Il sogno playoff non è più utopia.

PERGOLETTESE-PIACENZA 0-1
MARCATORE Corbari al 35′ s.t.
PERGOLETTESE (4-3-3) Ghidotti; Panatti (dal 27′ s.t. Morello), Ferrara, Ceccarelli, Villa; Girelli (dal 20′ s.t. Candela), Varas, Palermo; Kanis (dal 15′ s.t. Ferrari), Scardina (dal 27′ s.t. Longo), Bariti. (Soncin, Labruzzo, Figoli, Tosi, Faini, Morello, Piccardo, Lamberti). All. De Paola.
PIACENZA (3-4-2-1) Stucchi; Simonetti, Battistini, Marchi; Pedone, Corbari, Sulijc, Visconti; Gonzi (dal 33′ s.t. Lamesta), Galazzi (dal 13′ s.t. De Respinis); Cesarini (dal 36′ s.t. Palma). (Libertazzi, Saputo, Renolfi, Martimbianco, Cannistrà, Miceli, Scorza, Babbi, Maio). All. Scazzola.
ARBITRO Ancora di Roma 1
NOTE Ammoniti Ferrara, Varas, Villa e Panati. Espulso al 47′ s.t. Ghidotti per fallo da ultimo uomo. Angoli 4-7.

LA FOTOGALLERY DI CLAUDIO CAVALLI

© Copyright 2021 Editoriale Libertà