“Il passaggio del Giro d’Italia a Piacenza simbolo di rinascita”. Focus a Zona Sport

11 Maggio 2021

Puntata tinta di “rosa” di Zona Sport, che questa sera ha celebrato il passaggio del Giro d’Italia sul nostro territorio e l’ennesima grande gara della pugile piacentina Roberta Bonatti. Prima parte del programma dedicata alla tappa del Giro a Piacenza, raccontata con tante suggestive immagini e le testimonianze dei giornalisti Simone Carpanini e Luigi Carini, oltre ai servizi girati dal conduttore Marcello Tassi. “Una tappa con un finale bellissimo, peccato per il brutto tempo che ha condizionato il tratto conclusivo, tappa molto indicativa perché ognuno dei corridori ha detto la sua” il commento di Carini. Le immagini e i filmati mandati in onda non lasciano spazio a dubbi, la nostra città ha risposto presente e i piacentini non si sono persi il passaggio dei ciclisti, lo ha confermato anche Carpanini: “Mi fa vedere queste immagini della città di Piacenza, con tanta gente in giro per la strada che ha voluto vedere il Giro d’Italia”. L’ex ciclista piacentina Giorgia Bronzini ha infine mandato un contributo video per commentare positivamente l’evento: “Per Piacenza può rappresentare una ripresa e un inizio di riaperture per Piacenza dopo il periodo funestato dal Covid”.

Nel resto del programma si è parlato di pugilato. Ospiti in collegamento video la pugile Roberta Bonatti e il maestro Roberto Alberti, della Salus et Virtus e in seguito il maestro Nicola Campanini e il pugile Skerdi Shkoza della Boxe Piacenza. La protagonista assoluta non poteva che essere Roberta, che nello scorso fine settimana ha raggiunto la quota di 101 match arrivando seconda con la squadra Emilia Romagna ai campionati italiani in una categoria non sua, 51 chilogrammi: “È stato un torneo molto bello, perché si è partecipato con la squadra. Ci sono ottime squadre in Italia e questo è un risultato storico per la nostra regione, ho partecipato in un gruppo bellissimo, non ha vinto solamente Roberta Bonatti, ma tutta la squadra con tecnici validissimi. I miei prossimi impegni sono il ritorno in Nazionale, puntando il mondiale di ottobre”. Soddisfatto il maestro Alberti per i risultati ottenuti: “Un torneo sentito da tutte le regioni, le nostre ragazze si sono dimostrate all’altezza vincendo match incredibili, abbiamo sbaragliato tutti nonostante la stanchezza, siamo contentissimi”.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà