Basket Serie A2, domani sfida di Coppa tra Assigeco e Bakery: “Un derby speciale”

10 Settembre 2021

Inizio col botto per Assigeco e Bakery Basket, che si affronteranno domani sera (11 settembre) alle 20.00 al Palabanca per la prima gara di Supercoppa di Serie A2. Alla viglia del match, coach Stefano Salieri dell’Assigeco ha spiegato come questa sarà una gara speciale: “La cosa più speciale è il fatto che si torna a giocare davanti al pubblico, aspetto che gratifica sia noi sia i nostri tifosi perché è tutto un altro spettacolo e un’altra tensione che si possono avere. Poi, è bello ricominciare con una squadra molto giovane, con la quale affronteremo due compagini che hanno ambizioni di Serie A e la Bakery che è una squadra neopromossa in A2 e che vive di un grande entusiasmo”. Dal punto di vista tecnico “vedremo un’Assigeco con una sua identità, una squadra aggressiva, con l’entusiasmo dei propri giovani e di una società di alto livello, ma soprattutto in campo con un’identità ben precisa per quanto riguarda il fatto di avere una squadra aggressiva e che giochi anche in velocità”.

Anche coach Federico Campanella della Bakery ha definito il match “una partita speciale, più che altro per le due tifoserie e per le società, non dimentichiamoci però che siamo solamente ai primi di settembre e che dunque sarà come una tappa di avvicinamento all’inizio della stagione e all’inizio del campionato tra quasi un mese. Siamo infatti ancora una squadra in costruzione, facciamo un passo alla volta, e questo derby ci servirà anche per tastare un po’ il polso della situazione, dei nostri giocatori, del pubblico e dell’atmosfera in campo”. Bene fin qui la preparazione dei biancorossi, ma attenzione agli avversari: “Fino a questo momento ho visto bene i miei ragazzi, fin dal primo giorno. Anche quest’anno, con il presidente, siamo riusciti ad allestire una squadra composta da persone che hanno una buona etica del lavoro, voglia di migliorare se stessi e quindi di migliorare anche la squadra, hanno già una grande attaccamento alla maglia. Siamo però ancora un cantiere aperto, rispetto allo scorso anno abbiamo soltanto tre conferme. Per la partita contro l’Assigeco mi aspetto una squadra molto preparata, come sono le caratteristiche del loro coach, una squadra che fa dell’aggressività, della difesa e del gioco corale in attacco i propri punti di forza, cercheremo di fare del nostro meglio per limitarli in questi aspetti”.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà