Il Piace più brutto dell’anno fa risorgere la Pro Sesto, che passa al Garilli 1-2

17 Ottobre 2021

Fotoservizio di Mauro Del Papa

Un Piacenza senza idee cade in casa contro l’ultima della classe; la Pro Sesto, arrivata al Garilli con il chiaro intento di strappare un punticino, approfitta dei regali e della apatia dei biancorossi, si porta sul doppio vantaggio e controlla senza grandi affanni il tentativo di rimonta dei ragazzi di Scazzola.
A differenza di altre gare, nessun reparto di salva tra i piacentini: difesa molto incerta, centrocampo mai ordinato e attacco evanescente, per la più brutta gara della stagione, che relega il Piace sul fondo della classifica con solo 8 punti.
Mercoledì trasferta molto impegnativa a Bolzano con il Sudtirol.
SERIE C – RISULTATI E CLASSIFICA

LA CRONACA
PRIMO TEMPO

Il Piacenza riceve il fanalino di coda Pro Sesto per la nona giornata del girone A del campionato di Serie C.
I biancorossi provano subito a gestire il gioco, ma gli ospiti, con un assetto molto difensivo, riescono a reggere e provano a colpire in contropiede: al 7′ Brentan tira alto di sinistro dal limite dell’area.
Al 9′ Cesarini di testa dal dischetto del rigore mette a lato un invitante cross di Giordano.
All’11’ Gonzi ruba palla a metacampo e si invola, ma il passaggio filtrante per Cesarini è lungo e l’azione sfuma.
Al 12′ vantaggio ospite: Codromaz e Stucchi non si intendono su un lancio lungo, il difensore appoggia indietro di testa scavalcando il portiere in uscita e servendo Capelli, che a porta vuota segna. Piacenza-Pro Sesto 0-1.
Il Piace fatica a organizzare una reazione efficace e si vede in avanti solo con una conclusione sbilenca di Corbari al 22′.
Al 26′ contropiede pericolosissimo della Pro Sesto: Capogna imbuca per Scapuzzi, che spara su Stucchi in uscita.
Al 28′ raddoppio ospite: cross dalla sinistra di Capogna, Gattoni di testa anticipa Giordano e raddoppia, con Stucchi incerto. Piacenza-Pro Sesto 0-2.
Al 40′ Dubickas colpisce male da centro area in cross di Giordano.
Nel recupero, Codromaz riapre la partita, mettendo dentro in modo sporco e in mischia l’ennesimo cross di Giordano. Piacenza-Pro Sesto 1-2.

SECONDO TEMPO
Il secondo tempo si apre con Bobb al posto di Corbari. I biancorossi spingono subito con veemenza, ma trovano sempre grandi difficoltà a imbastire trame di gioco e occasioni.
Il Piace alza anche l’agonismo e si rende pericoloso al 10′: cross di De Grazia, Dubickas allunga e Cesarini impatta male di testa da pochi passi.
Al 15′ azione in fotocopia: De Grazia in mezzo dalla sinistra, Gonzi colpisce debolmente con il petto e consegna la palla a Del Frate.
La gara assume i contorni dell’assedio, con uno scatenato neo-entrato Lamesta a imperversare sulla sinistra. Ma nessuna chiara occasione è generata da Cesarini e compagni. Al 30′ lo stesso capitano è espulso per una sbracciata a palla lontana su Giubilato.
L’occasione più ghiotta capita al 38′ sulla testa di Dubickas, pescato da solo da un traversone di Armini, ma la palla termina alta.
Prima della fine ci provano Rabbi (destro debole e centrale da fuori area) e Lamesta (sinistro alto).
Dopo sei minuti di recupero esplode la gioia degli ospiti, al primo successo stagionale.

LE FORMAZIONI
PIACENZA (3-5-2) Stucchi (Pratelli); Armini (Simonetti)Codromaz, Marchi; Gonzi, Corbari (Bobb)SulijcDe Grazia (Lamesta), Giordano (Rabbi); Cesarini, Dubickas. (Pratelli, Nava, Tafa, Angileri, Burgio, Marino, Spini, Gissi). All.: Scazzola. 

PRO SESTO (4-4-1-1) Del Frate; Maldini (Della Giovanna), Pecorini, Caverzasi, Mazzarani (Giubilato); Capelli (Ghezzi), Brentan, Gattoni, Scapuzzi; Marchesi; Capogna (Buongiorno). (Bagheria , Grandi, Marzupio, Lucarelli, Motta, Parrinello, Cerretelli, Ferrero). All.: Banchieri. 

ARBITRO: Centi di Terni

RETI: 12’pt Capelli (PS); 28’st Gattoni (PS); 48’pt Codromaz (P)

LA PRESENTAZIONE
Dopo due settimane di stop forzato il Piacenza Calcio si rituffa oggi, domenica 17 ottobre, in campionato: alle 17.30 i biancorossi affronteranno al Garilli la Pro Sesto, La Pro Sesto, Cenerentola del girone A di Serie C. Per i ragazzi di mister Scazzola un’eventuale vittoria darebbe spinta in classifica e morale dopo l’ultimo pareggio contro la Pergolettese. L’unico indisponibile per la gara di oggi è lo squalificato Parisi, per il resto si dovrebbe vedere in campo un undici iniziale che sarà sulla stessa falsariga di quello visto contro la Pergolettese, con Stucchi in porta, difesa a tre con Marchi, Codromaz e Armini, centrocampo a cinque con Gonzi e Giordano sugli esterni e in mezzo De Grazia, Suljic e Corbari, in attacco la coppia Cesarini-Dubickas.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà