L’Assigeco dilaga nell’ultimo quarto e vince il derby con la Bakery: finisce 89-71

16 Gennaio 2022

Finisce all’Assigeco l’attesissimo derby di Serie A2 tra Assigeco e Bakery Basket. Decisivo l’ultimo quarto in cui i padroni di casa hanno dilagato, chiudendo 89-71.
LA CRONACA
L’assistente allenatore dell’Assigeco Grazzini, che sostituisce l’head coach Salieri, si affida a Seck, Devoe, Sabatini, Carr e Querci, mentre coach Campanella, con scelte quasi obbligate, schiera Raivio, nell’inedito ruolo di play, Lucarelli, Donzelli, Chinellato e Morse.
PRIMO QUARTO
Canestro inaugurale della partita per Carr, al quale risponde con un delicato appoggio al ferro Morse: 2-2; due liberi guadagnati e realizzati per Seck e secondo canestro per Anthony Morse, si rimane in parità dopo 3 minuti di gioco. Spezza l’equilibrio una tripla in transizione di Raivio che, unitamente ad una palla persa dei padroni di casa, infiamma i numerosi tifosi giunti a sostenere la Bakery.
Le due compagini sono entrate ufficialmente in ritmo: da una parte Devoe realizza due schiacciate in transizione consecutive mentre Raivio, Donzelli e Chinellato portano 7 punti alla causa biancorossa, inchiodando il punteggio sull’8-14 trascorsi 6 minuti e 30 secondi.
Campanella chiama difesa a zona ma Pascolo è abile a smarcarsi in post alto e a trovare libero Galvarini che realizza i primi due punti della sua partita. Primo sorpasso per l’Assigeco ad opera di Dada Pascolo che trova la via del canestro, così come il suo compagno Sabatini, che permette ad Assigeco di portarsi sul 19-16.
A chiudere il primo quarto è un tiro in avvitamento di Lucarelli grazie al quale la Bakery chiude ad una sola lunghezza di distanza.
SECONDO QUARTO
Parte forte l’Assigeco che trova spazio in area, dove Seck appoggia agilmente al tabellone. Avvio senza un secondo di pausa: Sacchettini realizza dalla media, Devoe in contropiede e ancora Raivio con il classico jumper regalano spettacolo al pubblico presente al PalaBanca: 25-24 e adrenalina pura in questo secondo quarto.
Coach Campanella è costretto a chiamare timeout dopo un mini break Assigeco conclusosi con una tripla del capitano Luca Cesana; i 5 punti di vantaggio dei padroni di casa non sono tanti, ma avendo solamente 6 giocatori a disposizione, più gli under, è bene sfruttare anche questi momenti per dare respiro ai biancorossi.
Il divario si porta a 9 punti, grazie ai canestri di Cesana e Carr; è Donzelli in allontanamento a ritrovare la via del canestro per la Bakery.
Uno straripante Raivio, già 18 punti per lui, buca ripetutamente la difesa avversaria e permette ai biancorossi di chiudere in svantaggio di sole 6 lunghezze, 43-37.
TERZO QUARTO
Primi punti della ripresa ad opera di Riccardo Chinellato che conferma quanto di buono visto nei 20 minuti precedenti; due punti per parte grazie a Lucarelli e Seck ma è uno straripante Raivio a punire ancora con due jumper dalla media, riportando i suoi sul 45 pari dopo un’eternità. Penetrazione vincente per un ottimo Devoe al quale replica ancora Lucarello, cancellando un opaca prima parte di match.
La partita è di quelle che fanno emozionare i tifosi accorsi al palazzetto, facendo presagire emozioni da derby fino all’ultimo parziale.
Tifosi Bakery in totale delirio: Raivio indemoniato e Lucarelli vero uomo in più in questo terzo parziale permettono ai biancorossi di portarsi in vantaggio sul 51-54 quando mancano 4 minuti esatti al termine del penultimo quarto.
Morse è bravo a subire fallo e trasformare entrambi i tiri dalla lunetta, portando a 5 i punti di vantaggio.
E’ Gabe Devoe a guidare l’attacco di casa, con l’ennesima penetrazione vincente della sua partita, ma la Bakery trova 5 preziosissimi punti dalla lunetta con Sacchettini e Morse; è ancora Devoe a prendersi la scena, realizzando la tripla che chiude il terzo quarto e impatta il punteggio sul 61 pari.
QUARTO QUARTO
Apre le danze del parziale decisivo Luca Cesana, che realizza un bell’arresto e tiro dalla media e subito dopo punisce i biancorossi con una tripla che che gli permette di agguantare il suo quindicesimo punto personale; è ancora il capitano dell’assigeco a trovare il canestro da oltre l’arco, portando in vantaggio i suoi sul punteggio di 71-62 trascorsi 3 minuti di gioco. Altri 2 punti per Cesana, questa volta dalla lunetta, che porta il vantaggio in doppia cifra a favore dei padroni di casa.
Donzelli è abile a catturare un rimbalzo in mischia e a realizzare da sotto il canestro; alla metà esatta del quarto la Bakery si trova sotto 75-64 e la fatica inizia a farsi sentire. La terza tripla di Lorenzo Querci è di quelle pesanti, il divario ora è di 14 lunghezze e Campanella è costretto ad interrompere il gioco per schiarire le idee ai biancorossi.
Minuto di sospensione positivo per la Bakery che smuove il punteggio con Raivio e Chinellato ed è poi brava a stringere le maglie in difesa costringendo l’Assigeco alla palla persa. Gli ultimi due minuti di gioco sono a stampo Assigeco, che trova energie e canestri da tutti gli effettivi, e vince il derby con il punteggio di 89-71.

IL TABELLINO
UCC ASSIGECO PIACENZA: Deri, Seck 13, Devoe 18, Galmarini 4, Gajic, Pascolo 8, Querci 9, Carr 10, Sabatini 5, Cesana 22. Allenatore: Stefano Salieri (in panchina Grazzini)

BAKERY PIACENZA: Morse 12, Carone, Perin ne, Donzelli 7, Chinellato 8, Sacchettini 8, Ringressi ne, Balestra ne, Raivio 27, Lucarelli 9. Allenatore: Federico Campanella

Parziali: 19-18, 43-37, 61-61, 89-71

IL FOTOSERVIZIO DI ANGELA PETRARELLI

© Copyright 2022 Editoriale Libertà