Trenta minuti in vantaggio non bastano alla Bakery: Trapani vince 68-66

20 Febbraio 2022

La Bakery Basket, dopo la vittoria infrasettimanale contro Urania Milano, cede al fotofinish a Trapani, dopo aver condotto la gara per i primi tre quarti: finisce 68-66.

PRIMO QUARTO
Inizio esplosivo per la Bakery che apre le marcature di questa 20a giornata di Serie A2 con una bomba firmata da Lucarelli; con 2 punti in appoggio di Anthony Morse la formazione piacentina allunga fino a raddoppiare (5-10).
Trapani prova subito a rifarsi sotto con Biordi, ma Raivio provvede subito saldare la distanza tra le due formazioni. La coppia Donzelli e Bonacini segue il leitmotiv del numero 30 biancorosso è in quattro e quattr’otto porta la Bakery a +9 sui padroni di casa. Il parziale biancorosso dura poco, perché sull’altro fronte, in risposta alla duplice intesa piacentina, si trovano Tomasini e Wiggs che assestano rispettivamente una tripla e un appoggio morbido alla tabella da 2 punti.
Al PalaConad il primo quarto di gioco si chiude 17-25.
SECONDO QUARTO
Si ritorna in campo dopo i primi 10 minuti di gioco ed è subito palla persa per Trapani con un buonissimo recupero Bakery; Raivio puntato da Mollura, trova il canestro il break è 5-0. La 2B Control prova ad ingaggiare il gioco ma sbaglia il tiro, si riparte con Chinellato che trova il fallo e sono subito 2 tiri dalla lunetta per il numero 16 biancorosso. Si riparte con la formazione di casa e con Vincenzo Guaiana che sigla il -9 con una tripla, l’unica della partita, ma dall’altra parte del campo c’è Nik Raivio che sino a questo momento ha predicato una lodevole pallacanestro e battezza nuovamente Trapani.
Un paio di palle perse per entrambe le formazioni rallentano il ritmo incalzante della partita condotta con grande qualità dalla Bakery.
A 4 minuti dall’intervallo lungo coach Campanella chiama il minuto di stop per provare a rialzare il ritmo visto nella prima frazione di gara.
Trapani approfitta del calo di tensione e si riporta subito a -4 (29-33) con il secondo giro in lunetta in pochi minuti. Morse caparbio più che mai sotto la plancia si prede un importantissimo rimbalzo e infila 2 punti. I padroni di casa con Biordi tentano di aprire il campo e riavvicinarsi al treno piacentino che da quando ha lasciato la stazione viaggia in testa. Doppio giro in lunetta per Bonacini che infila 4 liberi consecutivi su due falli di Biordi. Tap-in sbagliato di Trapani e palla persa della Bakery, al PalaConad, sono attimi di confusione per entrambe le formazioni che non riescono a mettere in campo un gioco limpido. Piacenza prova a tornare in carreggiata con la coppia
Donzelli e Raivio che sigla 6 punti in 20 secondi e sul + 11 per la Bakery, dalla panchina di casa arriva la chiamata del time-out. Fallo antisportivo su contropiede di Chinellato e tripla sbagliata di Tomasini ed è subito intervallo lungo.
TERZO QUARTO
Ritornano in campo le due formazioni e così come è iniziata la sfida Lucarelli si ritrova ad aprire le marcature seguito da Morse con due punti morbidissimi, ma è Donzelli che con il primo rimbalzo offensivo del secondo tempo riconquista il massimo vantaggio, la Bakery è a +12.
La situazione in campo, non è cambiato troppo dalla fine del secondo quarto, sono minuti di caos generale al PalaConad, la retina di entrambi i canestri rimane immobile e il suono del ferro echeggia per il palazzetto siciliano. Qualche campo a vuoto e il gioco si sblocca, arriva il trend positivo di Trapani che accorcia le distanze con 5 punti di Wiggs che sigilla la sua cavalcata con una schiacciata che sveglia il tiepido pubblico del PalaConad sino a questo momento silente.
Coach Campanella è costretto a chiamare il time-out per riportare i biancorossi sui giusti binari, ma è la formazione bianco-granata a dettare il ritmo e quelle che inizialmente erano 12 distantissime lunghezze si trasformano in un vicinissimo 50-52. La Bakery partita come un freccia rossa concede troppo spazio al treno in partenza da Trapani che, con costanza e determinazione, supera per la prima volta in 28 minuti di sfida la formazione biancorossa. Con Lucarelli la Bakery lascia la fermata dei 52 punti in cui sostava da 7 minuti.
Il terzo quarto si chiude in perfetta parità 54-54.
QUARTO QUARTO
Si apre l’ultimo periodo di gioco e Wiggs porta la 2B Control in vantaggio, subito recuperata da Raivio. Continuano gli scambi in parità e un fallo in attacco di Biordi concede palla e fiato alla Bakery che prova a ripartire con Bonacini che appoggia la palla al ferro ma non riesce a concludere. A 6 minuti dalla fine del match il punteggio rimane in equilibrio, entrambe le compagini faticano a segnare, c’è tensione nell’aria e la qualità del gioco ne risente. Prima Bonacini e poi Romeo, ma la solfa non cambia, al PalaConad il tabellone continua a segnare parità, 60 a 60.
Mollura lascia il campo per falli, un colpo per la compagine bianco-granata che nonostante tutto tiene le redini della partita. Arriva una Tripla di Wiggs che porta i padroni di casa a +3 sulla Bakery, è cambio per Piacenza che abbassa il quintetto con lo switch Morse-Czumbel.
La tensione nell’aria è palpabile, arriva un fallo per la 2B Control e un glaciale Nik Raivio sfrutta benissimo il viaggio in lunetta e porta la Bakery a -1. Trapani riparte, il cronometro segna 30 secondi al fischio della sirena, sul 66 a 66 arriva il fallo di Bonacini; Tomasini infila i due liberi. Si riparte, ultimi 14 secondi, Raivio prova la tripla della vittoria ma non entra.
Dopo 30 minuti di dominio biancorosso è la 2B Control a trionfare al PalaConad.

IL TABELLINO
2B Control Trapani – Bakery Piacenza 68-66
(17-25, 19-19, 18-10, 14-12)

2B Control Trapani: Sekou aole Wiggs 25 (7/12, 3/5), Gabriele Romeo 12 (4/8, 0/1), Marco Mollura 9 (2/3, 0/1), Ygor Biordi 6 (2/5, 0/0), Simone Tomasini 5 (0/3, 1/5), Federico Massone 4 (1/5, 0/2), Celis Taflaj 4 (2/3, 0/1), Vincenzo Guaiana 3 (0/2, 1/2), Salvatore Basciano 0 (0/0, 0/0), Giovanni Minore 0 (0/0, 0/0), Valerio Longo 0 (0/0, 0/0), Veljko Dancetovic 0 (0/0, 0/0).
Tiri liberi: 17 / 24 – Rimbalzi: 30 7 + 23 (Ygor Biordi 9) – Assist: 13 (Sekou aole Wiggs, Federico Massone 3)

Bakery Piacenza: Nik Raivio 18 (6/10, 1/5), Anthony Morse 10 (5/11, 0/0), Davide Bonacini 9 (1/3, 1/1), Jacopo Lucarelli 9 (3/5, 1/5), Daniel Donzelli 8 (1/3, 2/2), Michael Sacchettini 8 (4/5, 0/1), Mark Czumbel 3 (0/0, 1/3), Riccardo Chinellato 1 (0/0, 0/2), Zakaria El agbani 0 (0/0, 0/0), Marco Perin 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 8 / 12 – Rimbalzi: 28 5 + 23 (Nik Raivio 10) – Assist: 18 (Nik Raivio 9)

© Copyright 2023 Editoriale Libertà