Campo da basket coloratissimo: 270 piccoli cestisti al taglio del nastro

04 Giugno 2022

Hanno lavorato per ben due settimane sotto il sole e con un gran caldo ma ne è valsa la pena, perché Antonio e Fabio hanno fatto un bellissimo regalo a tutti gli appassionati di pallacanestro che vorranno fare due tiri ogni volta che saranno al Polisportivo, ma soprattutto lo hanno fatto ai 270 piccoli cestisti della Bakery Basket. Loro sono Antonio Catalani e Fabio Guarino, i due artisti che hanno dipinto il fondo del nuovissimo campo da basket della Bakery, realizzato nell’ambito del progetto “Giovani Protagonisti” concepito dal Comune di Piacenza in collaborazione con l’Associazione Culturale Diciottotrenta. Iniziativa che è piaciuta subito ai giovani della Bakery, che lo hanno potuto provare ieri pomeriggio, 3 giugno, in occasione dell’inaugurazione ufficiale e della seguente festa del settore giovanile e del minibasket biancorosso. A fare gli onori di casa ci hanno pensato Caterina Zanardi, Roberto Spagnoli e Simone Zamboni della Bakery, non hanno voluto mancare al taglio del nastro il sindaco Patrizia Barbieri, l’assessore allo sport Stefano Cavalli, il presidente del comitato regionale FIP Antonio Galli e il delegato provinciale Coni Robert Gionelli. “L’idea è nata da Diciottotrenta che ci ha proposto di realizzare un’opera su un campo di basket della Bakery, e il nostro intento era appunto di portare un po’ di colore su un terreno di gioco di questo tipo, è questo che facciamo noi con l’arte muraria, portare colori e suscitare emozioni nelle persone quando vedono ciò che abbiamo fatto in giro per la città. In questo caso, abbiamo lavorato per terra e dunque usato delle immagini semplici e dei colori piatti, calcando molto sul rosa, il giallo e il celeste, senza però dimenticare i colori della squadra che sono il bianco e il rosso” ha spiegato Catalani, mentre Guarino ha spiegato come per i più piccoli “calpestare questo fondo colorato sarà un simbolo, legare arte e sport aiuta sicuramente i giovani a giocare con più allegria”.

Si è commossa Caterina Zanardi nel vedere tutti i giovani della Bakery che potranno ora allenarsi su questo nuovo “Playground Bakery Basket”. “Porta un pezzetto di gioia dopo tanta tristezza – le sue parole – sarà uno spazio per tutti, per la città e per chiunque voglia svagarsi all’aperto, e per noi perché abbiamo tante famiglie che ci vogliono bene, è un incentivo a fare ancora di più”. Il tutto è sorto in epoca Covid, come ha detto Zamboni, “quando si poteva solo giocare all’aperto, da qui l’idea di riqualificare questo campo da basket, di donarlo alla comunità e ai nostri atleti delle giovanili che lo useranno per gli allenamenti, ma lo utilizzeremo anche per tornei 5 contro 5 o 3 contro 3”. Non è finita qui, come ha infine aggiunto Spagnoli, “perché all’inizio della prossima stagione verrà realizzato anche un murales all’interno del palazzetto, e sarà contro il razzismo. Sarà un altro passo in avanti per la riqualificazione di tutto questo impianto sportivo, che ha sicuramente bisogno di essere rinnovato”.

© Copyright 2022 Editoriale Libertà