Gioia in casa Dallavalle: “L’argento di Andrea non ci ha fatto chiudere occhio”

18 Agosto 2022

Prima lo spavento per i due salti nulli consecutivi, poi la gioia per un argento europeo che va ad arricchire il già ricco palmares di famiglia. Festa grande in casa Dallavalle, papà Fabrizio, mamma Maria Cristina e la sorella Chiara hanno seguito in televisione la gara a Monaco di Andrea, nella casa di campagna nei pressi di Bettola. Mancava solo il fratello Lorenzo, in ferie in Sardegna, ma tutti sono rimasti con il fiato sospeso fino al verdetto finale.

“Praticamente non spegniamo la tv da tre giorni – hanno detto – abbiamo seguito tutte le gare e dopo quella di Andrea non siamo quasi riusciti a chiudere occhio. Lo abbiamo sentito in videochiamata e per lui è stato lo stesso”.

Papà Fabrizio lo ha raccontato, ci credevano molto in questo piazzamento: “Era la nostra speranza visto che nella graduatoria Andrea era secondo in Europa, però finché non si va in pedana e non si riesce a ottenere la misura voluta è sempre un’incognita. All’inizio ci ha fatto preoccupare, poi per fortuna ha ritrovato se stesso al terzo salto e ha raggiunto infine quel risultato che gli ha permesso di portare a casa un bellissimo argento”.

Adesso Andrea deve guardare già avanti, la sua strada è costellata di appuntamenti da non perdere con uno in particolare: “Questo è stato l’anno che lo ha consacrato tra i migliori al mondo, con il quarto posto ai Mondiali in Oregon e questo secondo posto in Europa. A livello mondiale ci sono sempre questi saltatori cubani che sembrano cavallette, anche quelli naturalizzati portoghesi o spagnoli, tutti molto forti, per cui i suoi prossimi obiettivi saranno da pianificare molto bene con la Federazione, sicuramente per i Mondiali del prossimo anno, ma in prospettiva futura il traguardo più importante saranno certamente le Olimpiadi di Parigi”.

IL SERVIZIO DI GABRIELE FARAVELLI:

© Copyright 2022 Editoriale Libertà