Brizard: “Troppa euforia per la Coppa e pochi allenamenti. Ora torniamo noi stessi”

09 Marzo 2023 06:00

La vittoria della Coppa Italia rischia seriamente di trasformarsi in una “sliding door” per la stagione della Gas Sales Bluenergy Piacenza. L’euforia, più che comprensibile, per il primo vero grande trofeo della nuova società ha infatti giocato un paio di brutti scherzetti alla formazione allenata da Massimo Botti, che prima a Cisterna in campionato e poi a Roeselare – nell’andata dei quarti di Coppa Cev – ha rimediato due sonori 3-0. Scivoloni che stridono non poco con quella meravigliosa impresa messa a segno solo undici giorni fa da una squadra che, dopo continui alti e bassi, sembrava definitivamente essersi sintonizzata sulle frequenze delle big.
Festeggiamenti smisurati? Pochi allenamenti alle spalle dopo il trionfo di Roma? Eccessiva sicurezza?
Abbiamo chiesto al capitano biancorosso Antoine Brizard, campione olimpico con la Francia ai Giochi di Tokyo, i motivi di questo andamento alla “Dottor Jekyll e Mister Hyde”.
Crede che l’entusiasmo post-Coppa abbia un po’ deconcentrato la squadra, in corsa per scudetto e Coppa Cev?
“Può essere. I festeggiamenti si sono protratti per diversi giorni e dopo Roma la squadra è scesa in campo per allenarsi soltanto una volta. In questo modo è difficile ritrovare i ritmi di gioco e tornare in campo come prima. I prossimi giorni, in questo senso, saranno fondamentali e decisivi. Se non vogliamo buttare via il finale di stagione dobbiamo svegliarci, e anche alla svelta. Se dovessimo perdere anche il ritorno con Roeselare e uscire dalla Coppa europea sarebbe davvero un peccato, anche perché ciò avverrebbe alla vigilia dei playoff scudetto. Non dobbiamo dimenticare che il giudizio su una stagione fa presto a cambiare”.

L’ARTICOLO DI MARCELLO TASSI SU LIBERTA’

© Copyright 2024 Editoriale Libertà

Whatsapp Image

Scopri il nuovo Canale Whatsapp di Libertà

Inquadra il QRCODE a fianco per accedere

Qrcode canale Whatsapp