3.500 euro per cori razzisti

Altra multa, il Piacenza avverte i tifosi: “Basta o vieteremo l’ingresso”

5 dicembre 2017

Un’altra ammenda piuttosto pesante a carico del Piacenza Calcio: 3.500 euro la multa che la società biancorossa dovrà versare alle casse della Lega Pro. La motivazione riportata nel comunicato recita: “Perché propri sostenitori intonavano ripetuti cori di contenuto razziale nei confronti di un calciatore della squadra avversaria”. Si tratta delle conseguenze del match disputato domenica al Garilli quando la squadra di Franzini affrontò il Pro nel derby tutto piacentino.

Una sanzione che ha scatenato la dura reazione della società dei fratelli Gatti: “Il Piacenza Calcio 1919 – si legge in una nota ufficiale – fa partecipe la propria tifoseria della delusione che ha generato l’ennesima multa subita (3.500 euro per ripetuti cori di contenuto razziale nei confronti di un calciatore della squadra avversaria). Pur essendo la società concettualmente contro l’istituto della responsabilità oggettiva che non permette di acquisire validi elementi per una congrua difesa, invita i propri sostenitori ad un atteggiamento che sia in linea con la crescita della società. In caso contrario la stessa si vedrà costretta ad applicare il meccanismo di gradimento presente nel protocollo d’intesa fra il ministero dell’Interno e le leghe professionistiche che prevede il divieto d’ingresso temporaneo o definitivo alle partite previste nella stagione corrente sia in casa che fuori casa. Certi di una risposta positiva della tifoseria sempre proiettata nel costante affetto per i colori biancorossi”.

CATEGORIE: Piacenza Sport

NOTIZIE CORRELATE

×

Newsletter di Liberta.it

E' disponibile la newsletter di Libertà!

Per voi la possibilità di ricevere i nostri contenuti del giorno direttamente nella vostra casella e-mail.

Iscrivetevi subito! Non sono interessato, non mostrare più l'avviso