Si attende l'ufficialità per Ledesma

Niente botti dell’ultimo minuto per il Pro Piacenza

1 settembre 2018

Dopo un’estate condotta a mille sul fronte calciomercato, il Pro Piacenza non si è concesso botti nell’ultimo giorno della sessione estiva, anche se la trattativa per portare in rossonero il centrocampista italo-argentino, ex capitano di lungo corso della Lazio, Cristian Ledesma continua,  visto che (essendo svincolato) il classe 1982 può essere tesserato in qualsiasi momento.

Niente botti,  dunque, allo scdere, nessun colpo in entrata dell’ultima ora a fronte di altre due partenze: ieri ha infatti salutato la compagnia, rescindendo consensualmente il contratto, il terzino mancino Daniele Paparusso, uno dei primi arrivati nel nuovo Pro Piacenza targato Seleco. In questo modo da 14 (limite massimo) il numero degli Over in rosa è dunque diminuito a quota 13, il che potrebbe essere indicativo circa la più volte chiacchierata eventualità dell’approdo in rossonero di Ledesma o magari di una punta centrale di buon lignaggio quale alternativa a Scardina. Da registrare, poi, la partenza del giovane Antonio Ferrara, che si è accasato in prestito al Taranto, mentre Bussone è stato indirizzato, sempre in prestito, al Trastevere, contrariamente alle prime indiscrezioni che lo volevano accostato all’OltrepoVoghera, dove sono invece approdati, come già anticipato, gli ex Berretti, Soresina e D’Amuri. In ordine cronologico, dunque, l’ultimo arrivato in casa rossonera è il giovane centrocampista, preso dalla Lazio, Federico Marchesi.

Nel frattempo, domani a Cerea è in programma la sfida di ritorno del primo turno di coppa Italia, contro la Vitus Vecomp Verona (all’andata finì 1-1). Al momento le novità nello scacchiere titolare rispetto alla sfida d’andata dovrebbero riguardare il portiere, cioè Zaccagno al posto di Bertozzi, i due esterni bassi, con Kalombo al posto dell’acciaccato Nava e Zanchi a prendere il posto dell’ormai ex Paparusso. E poi i due interni di centrocampo, dove Remedi (assente per squalifica all’andata) e Sicurella dovrebbero affiancare il giovane play Quaini. Da non trascurare, peraltro, la candidatura per una maglia del recuperato Sanseverino. Quasi un altro Pro, insomma, rispetto alla prima gara ufficiale dei primi d’agosto. E chissà che non ci siano ulteriori novità di qui all’avvio del campionato.

© Copyright 2018 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Piacenza Sport

NOTIZIE CORRELATE