Piace-Pisa 3-0

I biancorossi abbattono il Pisa, terzo successo di fila. I tifosi ricordano Rubini

30 settembre 2018

Non si ferma il Piacenza che, nel big match della quarta giornata, di fronte a 2600 spettatori, cinquecento gli ospiti presenti al Garilli, regola con un perentorio 3-0 il Pisa di Moscardelli. A segno Romero su rigore nel primo tempo, Corradi su calcio di punizione e Pesenti nella ripresa. Prima della sfida, toccanti striscioni dei tifosi in gradinata in onore di Gianni Rubini, storico dirigente scomparso in settimana e ricordato dalla Curva in maniera emozionante.

Mister Franzini punta sull’undici osservato all’opera contro il Pontedera alla prima di campionato: Romero affiancato da Sestu e Di Molfetta in attacco, Bertoncini, sarà tra i migliori in campo, al centro della difesa con Pergreffi.

Primo tempo piuttosto equilibrato e molto tattico, costellato da un paio di occasioni per Moscardelli e Romero, prima della la svolta del 31′: lancio di Marotta per il taglio Di Molfetta che, in piena area, è steso da Buschiazzo. Difensore neroazzurro espulso e calcio di rigore: dal dischetto, al 33′, Romero griffa il suo quinto centro personale e soprattutto l’1-0 con il quale si va negli spogliatoi. Reazione toscana affidata solamente a un destro al volo di Marconi alto sopra la traversa.

Ripresa e D’Angelo getta nella mischia Zammarini al posto del deludente Di Quinzio, nessun cambio per Franz. Un secondo tempo che si sviluppa sulla falsa riga del primo, senza grosse emozioni ma con il Piacenza che si pone in attesa del momento giusto per colpire in contropiede. Succede pochissimo, con Fumagalli che disinnesca un pericoloso colpo di testa di Masi su azione d’angolo, ma al 28′ si materializza il raddoppio: è dinamitardo il calcio di punizione di Corradi dal limite dell’area, per Gori non c’è scampo. Una rete che spiana la strada al Piace in superiorità numerica e che può così condurre in porto il terzo successo di fila su altrettante gare disputate: ad arrotondare il punteggio ci pensa Pesenti con un tocco sotto misura dopo l’irresistibile discesa di Corradi. Un successo che consolida le certezze biancorosse, il Piace abbatte la prima diretta concorrente per la corsa alla serie B.

Prossimo impegno, domenica prossima, alle 20.30 quando sarà ospite, salvo decisioni extra campo, con il Novara di William Viali.

PIACENZA – PISA 3-0
MARCATORI
Romero su rigore al 33′ p.t; Corradi al 28′ e Pesenti al 40′ s.t.
PIACENZA (4-3-3) Fumagalli; Mulas, Bertoncini, Pergreffi, Barlocco (dal 43′ s.t. Cauz); Nicco, Marotta (dal 17′ s.t. Corradi), Della Latta; Sestu (dal 43′ s.t. Spinozzi), Romero (dal 30′ s.t. Pesenti), Di Molfetta (dal 17′ s.t. Fedato). (Verderio, Calore, Basile, Silva, Troiani, Sylla). All. Franzini.
PISA (3-5-2) Gori; Buschiazzo, Masi, Meroni; Lisi (dal 22′ s.t. Birindelli), Marin (dal 23′ s.t. Masucci), Gucher (dal 13′ s.t. Izzillo), Di Quinzio (dal 1′ s.t. Zammarini), Liotti; Moscardelli, Marconi (dal 37′ s.t. Cernigoi). (Cardelli, D’Egidio, Brignani, Cuppone, Maffei). All. D’Angelo.
ARBITRO Paterna di Teramo.
NOTE paganti 1.154, abbonati 1.509, incasso di 10mila euro. Espulso Buschiazzo al 31′ p.t. Ammoniti Meroni e Moscardelli. Angoli 8-4.

© Copyright 2018 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Piacenza Sport

NOTIZIE CORRELATE