Piacenza-Novara 0-3

Cacia cuore di pietra: l’ex bomber biancorosso manda ko il “suo” Piace

7 ottobre 2018

20181007-233316.jpg

Si ferma al cospetto del Novara di Viali, ma soprattutto di Daniele Cacia, la serie di vittorie del Piacenza che manca così l’aggancio alla vetta della classifica del girone A di serie C. Al Garilli, la sfida tra le due big termina con un secco 3-0 in favore dei piemontesi, con Cacia autore di una micidiale doppietta nel primo quarto d’ora della ripresa. Eusepi nel finale ha completato l’opera. Successo meritato, con il Piace incapace di ripetere le belle prove delle scorse settimane e che ha affidato al solo Sestu le proprie velleità offensive.

Mister Franzini cambia poco rispetto alle precedenti uscite, ma nel reparto avanzato preferisce Fedato, relegando così Di Molfetta in panchina. Novara in formazione tipo, con Ronaldo a dettare i tempi, davanti tandem Cacia-Eusepi sostenuto da vicino da Cattaneo.

L’avvio del Piace è splendido. Guidati da un Sestu indemoniato, i ragazzi di Franz provano a colpire in via immediata, ma i cross da destra dell’ex Alessandria non trovano deviazioni a centro area. E così, il tornante ci prova in autonomia al 6’, ma il suo destro si perde alto sopra la traversa. Il Novara cresce con il trascorrere dei minuti e Cacia sale in cielo al 9’ per deviare un bel traversone di Cattaneo, ma è soprattutto sull’inzuccata di Sbraga del 20’ che corrono brividi veri lungo la schiena dei tifosi piacentini: Fumagalli è reattivo. Nella seconda parte di frazione, più possesso ospite, ma nessuna occasione particolare per la squadra di Viali, eccezion fatta per un sinistro dal cuore dell’area di Cattaneo con il pallone a sfiorare il palo alla destra di Fumagalli.

La doccia gelata si concretizza pochi minuti dopo l’intervallo: dopo un’azione d’angolo e una susseguente mischia, è il 6’, spunta la zampata del grande ex Daniele Cacia che spara da due passi alle spalle di Fumagalli e gela lo stadio Garilli che pochi minuti prima gli aveva tributato addirittura un coro. Reazione immediata del Piace che, all’11’, costruisce con il solito Sestu l’azione del possibile pareggio: cross con il contagiri da destra, Romero manca l’appuntamento mentre Fedato spara alle stelle da ottima posizione. Non è mai in ritardo invece Daniele Cacia che al 14’ firma la sua doppietta: cross da sinistra di Cattaneo, il centravanti calabrese schiaccia di testa il pallone dello 0-2. Franz cambia, dentro Di Molfetta e Pesenti per Marotta e il deludente Fedato: ora è 4-2-4. I biancorossi ci provano con generosità, ma si scontrano con una difesa d’acciaio che lascia poco o nulla agli avanti di casa. Nel finale, al 44’, arriva addirittura il tris con Eusepi abile a tramutare in rete un pallone vagante al limite con un gran destro di incontro.

Prossimo impegno per Pergreffi e compagni, domenica prossima sul campo dell’Albissola.

PIACENZA-NOVARA 0-3
MARCATORI Cacia al 6’ e al 14’, Eusepi al 44’ s.t.
PIACENZA (4-3-3) Fumagalli 6; Mulas 5,5 (dal 30’ s.t. Troiani), Bertoncini 5,5, Pergreffi 5, Barlocco 5; Nicco 5,5, Marotta 5,5 (dal 17’ s.t. Pesenti 6), Della Latta 5; Sestu 6,5, Romero 5 (dal 30’ s.t. Sylla 5,5), Fedato 5 (dal 17’ s.t. Di Molfetta 6). (Calore, Verderio, Cauz, Silva, Corradi, Spinozzi). All. Franzini 5,5.
NOVARA (4-3-1-2) Di Gregorio 6; Cinaglia 6,5, Sbraga 7, Tartaglia 7, Visconti 6; Sciaudone 6,5, Ronaldo 6,5 (dal 30’ s.t. Manconi 6), Bianchi 6; Cattaneo 7 (dal 26’ s.t. Schiavi 6); Cacia 8 (dal 36’ s.t. Bove), Eusepi 7. (Marricchi, Drago, Fonseca, Peralta, Stoppa, Sansone, Nardi, Migliavacca, Mallamo). All. Viali 7.
ARBITRO Guida di Salerno 6.
NOTE paganti 1.117, abbonati 1522, incasso di 9.322 euro. Ammoniti Bertoncini, Sbraga, Nicco, Della Latta, Pergreffi e Ronaldo. Angoli 9-2.

20181007-233356.jpg

20181007-233403.jpg

20181007-233411.jpg

20181007-233417.jpg

20181007-233423.jpg

20181007-233428.jpg

20181007-233434.jpg

20181007-233439.jpg

20181007-233445.jpg

© Copyright 2018 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Piacenza Sport

NOTIZIE CORRELATE