A rischio la sfida di domani

Pro Piacenza, ora sono guai: “Non riusciamo a tesserare nuovi giocatori”

16 febbraio 2019

Sono ore caldissime in casa Pro Piacenza: è infatti in corso una lotta contro il tempo per allestire una rosa da mandare in campo domani contro il Cuneo. In caso di mancata disputa del match, si tratterebbe della quarta rinuncia a scendere in campo e dunque scatterebbe in automatico l’esclusione del club di via de Longe dal campionato e la successiva radiazione dall’universo della Figc.

Proprio questa mattina il direttore generale rossonero Carmine Palumbo, raggiunto telefonicamente, ha parlato di improvvisi problemi burocratici con la Lega Pro sul fronte tesseramento di nuovi giocatori: “Ad oggi – ha affermato il nuovo braccio destro del presidente Pannella – non siamo ancora riusciti a tesserare nessun giocatore. Per ora la Lega non ci ha ancora fornito il visto di esecutività: la speranza di vedere in campo domani il Pro Piacenza è davvero appesa a un filo”.

La rosa rossonera, infatti, sarebbe al momento composta da 7/8 giocatori, gli unici tesserati rimasti dopo le travagliate vicende dei mesi scorsi. Un numero non sufficiente a scendere in campo domani al “Fratelli Paschiero” di Cuneo. La fine, per la storica società di via De Longe, è davvero ad un passo.

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Piacenza Sport

NOTIZIE CORRELATE