Panna cotta: romantica, minimal e chic

Di Debora Saccardi 12 Maggio 2022

La panna cotta è uno dei dolci più utilizzati nella ristorazione. Sarà per la sua versatilità o per la presunta facilità di esecuzione ma se ci pensate nel menu dei dolci non manca quasi mai.

Origini incerte, chi la vuole italiana, chi francese, altri ancora danese. In Italia le prime citazioni di questo dolce si hanno a partire da metà dell’Ottocento, nientemeno che da Giacomo Leopardi.

Quel che è certo, è che nonostante la consistenza ricordi un budino, si prepara senza uova e le fasi di preparazione non sono le medesime, per tanto un budino non è!

Tre semplici ingredienti, massimo cinque e il gioco è fatto! Servono infatti panna fresca, zucchero e colla di pesce, eventualmente la panna può essere parzialmente sostituita con il latte per una versione meno grassa e il composto aromatizzato con una bacca di vaniglia.

Un dessert romantico, minimal e chic, che sfodera un aspetto essenziale, senza decorazioni eccessive e un’ eleganza senza tempo!

La ricetta per voi: panna cotta

Ingredienti per 4/6 persone Quantità
Panna fresca ml 500
Zucchero semolato fine g 100
Bacca di vaniglia n. 1
Colla di pesce g 15

Procedimento

Incidere la bacca di vaniglia per la lunghezza ed estrarre i semi.

Mettere in ammollo in acqua fredda i fogli di colla di pesce. Attenzione, non devono galleggiare nell’acqua!

Scaldare la panna con lo zucchero e i semi di vaniglia.

Filtrare la panna e aggiungere i fogli di colla di pesce ben strizzati.

Farli sciogliere e suddividere il composto in cocotte di ceramica, bicchieri o bicchierini finger food.

Riporre in frigorifero per circa 3h.

Decorare a piacere con salsa al caffè, cioccolato, caramello oppure coulis di fragole o frutti di bosco.

© Copyright 2022 Editoriale Libertà