Letta premier, De Micheli: “Con lui l’Italia può uscire dai guai”

24 Aprile 2013

E’ Enrico Letta del Pd il nuovo presidente del Consiglio. Lo ha incaricato il capo dello Stato Giorgio Napolitano. A 46 anni è uno dei premier più giovani della Repubblica italiana. La notizia è stata accolta con favore da Pierluigi Bersani («Bene, benissimo», ha detto il segretario uscente del Pd) e da Matteo Renzi («In bocca al lupo e un forte abbraccio», ha twittato il sindaco di Firenze). Molto soddisfatta la parlamentare piacentina Paola De Micheli che conobbe Letta nel 2007 al tempo della nascita del Partito Democratico. Il vicecapogruppo del Pd alla Camera non nasconde una punta di commozione: “Per noi che siamo molto vicini a lui è una grande soddisfazione e lo dovrebbe essere anche per i piacentini visto che Letta considera Piacenza la sua città adottiva – ha dichiarato la De Micheli raggiunta telefonicamente – ci siamo sentiti sia ieri sera che stamattina. Siamo consapevoli della grande sfida che ci aspetta ma sappiamo che con Letta si può portare l’Italia fuori dai guai perché ha la competenza, credibilità, spirito, energia e vivacità. So che il nuovo premier svolgerà questo incarico con grande dedizione”. Nel 2007 tra i sostenitori della candidatura di Enrico Letta alla guida del nascente Partito democratico c’era anche l’allora sindaco di Piacenza Roberto Reggi, che nelle recenti primarie del centrosinistra è stato il braccio destro di Matteo Renzi.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà