Piacenza

Il Copra cade al PalaTrento in tre set. La sfida si riproporrà anche in Coppa Italia

28 dicembre 2014

20141228-195310.jpg

Con Energy Ti Trentino, non basta un terzo set giocato con grande generosità dal Copra per rimediare ai primi due parziali in cui i biancorossi hanno pagato a caro prezzo la pessima giornata in fase di ricezione. Al Pala Trento termina 3-0 in favore dei ragazzi di coach Stoytchev che agganciano la vetta della graduatoria in virtù del 3-2 con il quale Treia ha piegato Modena nel big match della tredicesima giornata. Sconfitta meritata per il Copra, troppo impreciso e con capitan Zlatanov che ha vissuto una gara decisamente difficile. Eppure il match dei biancorossi era partito alla grande, in un primo set che ha visto la squadra di Radici avanti addirittura per 7-1. Si è trattato di un fuoco di paglia visto che, guidati da un super Pippo Lanza e dall’esperienza di Birarelli, i padroni di casa hanno castigato ogni errore in ricezione dei piacentini. Positiva la prova di Ostapenko, mentre Radici ha schierato dal primo minuto Davide Marra nel ruolo di libero, relegando in panchina il brasiliano Mario Junior.
Vista la vittoria di Ravenna ottenuta con Revivre Milano, il Copra Volley scivola all’ottavo posto e dunque per i ragazzi di Radici sarà proprio Trento l’avversario ai quarti di finale di coppa Italia, in programma martedì 6 gennaio 2015.

ENERGY TI TRENTINO-COPRA VOLLEY 3-0
(25-17 25-17 27-25)

Questo invece il quadro degli accoppiamenti dei quarti di finale di coppa Italia:

Energy T.I. Trentino-Copra Volley
Sir Safety Perugia-Calzedonia Verona
Modena Volley-Cms Ravenna
Cucine Lube Banca Marche Treia-Top Volley Latina


Aggiornamento
La prima di sette palle match è fatale al Copra Volley che soccombe anche nel secondo set con identico punteggio rispetto al primo. Un 25-17 piuttosto netto che evidenzia le lacune biancorosse che, nonostante l’ingresso di Papi per Massari, sono risultate fatali sugli attacchi dei padroni di casa guidati da Filippo Lanza, tra i più positivi in casa trentina.
Al PalaTrento è 2-0.

Aggiornamento
Dopo un avvio formidabile, con il Copra avanti addirittura per 7-1, la rimonta trentina frutta la parità intorno a metà frazione. Nel finale i biancorossi commettono numerose ingenuità, specie in ricezione, e così i ragazzi di Sotytchev ne approfittano conquistando il primo set con il punteggio di 25-17.
Coach Radici ha presentato in avvio Vermiglio in cabina di regia con Poey opposto, Ostapenko e Alletti nel ruolo di centrali con Zlatanov e Massari ad agire in banda. Non c’è Mario Junior, il libero è Davide Marra.

Notizia delle 14.30
Dopo i fischi del Palabanca, il Copra chiude il 2014 nella tana di Trento

Nemmeno il tempo di smaltire le fatiche del match di Santo Stefano e per il Copra è già tempo di Superlega. Alle 18 infatti, i biancorossi saranno in campo a Trento per la 13esima giornata del massimo campionato di volley maschile. Si tratta dell’ultimo turno del girone di andata e che dunque decreterà il piazzamento definitivo delle “magnifiche otto” che prenderanno parte alla prossima coppa Italia. La squadra di Radici, detentrice del titolo, è già certa della partecipazione alla manifestazione (quarti di finale il 6 gennaio), ma punta a migliorare ulteriormente il piazzamento.
Si punta ad un risultato positivo anche per ricucire le frizioni con parte della tifoseria che, nel corso del match di venerdì, non ha risparmiato fischi per alcuni dei giocatori biancorossi.

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Foto Gallery Piacenza Sport

NOTIZIE CORRELATE