Piacenza

Scuole, fondi per sette edifici. Ancora fuori Monticelli e Pontedellolio

5 agosto 2014

Scuola Dante Alighieri

Ci siamo: il programma #scuolesicure, il nuovo piano nazionale per l’edilizia scolastica, arriva anche a Piacenza, con un elenco di sette scuole da sistemare, pur con fondi non sufficienti. Si tratta di una struttura in città, la “Dante Alighieri”, e sei in provincia, per un totale di 347mila euro, investiti soprattutto in pavimentazione e serramenti.

Ci sarà tempo fino al prossimo 31 dicembre per l’assegnazione degli interventi. Vediamo quali: Alseno (primaria, 35mila euro), Agazzano (primaria, 54.604 euro), San Pietro in Cerro (infanzia, 30mila euro), Castelvetro (secondaria, 39.350 euro), Carpaneto (secondaria, 43mila euro), scuola media Dante (Piacenza, 54.720 euro), Castellarquato (90.684 euro, di cui 27.423 all’infanzia, 31.140 euro all’elementare, e 32.121 euro alla Boselli Bonini di Vigolo Marchese).

A Monticelli e Pontedellolio ci sono ancora due scuole che non riescono a riaprire. Chiuse da almeno due anni, sono in attesa di riuscire a inserirsi nel “finanziamento giusto”, per ridare spazi dignitosi ai propri studenti.

“Tra scuole sicure, scuole belle e scuole nuove, copriamo così 20mila plessi scolastici – ha detto il sottosegretario all’Istruzione, Roberto Reggi -, praticamente la metà degli esistenti. Sappiamo che non è ancora sufficiente e non basta, ma è un segnale di attenzione importante che da anni non si vedeva. Per quanto riguarda Monticelli e Pontedellolio: pensiamo di poter essere pronti da primo gennaio con una nuova graduatoria”.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà

categorie: Cultura e Spettacoli Piacenza Provincia Video Gallery

NOTIZIE CORRELATE