Vigilia di Piacenza-Cesena

Mister Franzini: “Fare punti sino alla fine, non abbiamo alternativa”

1 febbraio 2020

Adesso, la parola torna al campo. Terminato il calciomercato invernale, ci si può dedicare esclusivamente al calcio giocato in casa Piacenza. Quasi una “liberazione” per mister Franzini, che domani (ore 17.30) al “Garilli” attende una bella gatta da pelare che si chiama Cesena. Avversario che ha appena cambiato tecnico, sulla panchina ora siede una nostra vecchia conoscenza che è William Viali, e si teme la classica scossa in positivo. I biancorossi dovranno fare i conti con questo e altro, tra la vittoria che manca da tanto tempo e gli infortuni, ma i tre punti saranno d’obbligo.

“Bisogna tornare a fare punti – ha affermato il tecnico biancorosso -, non dobbiamo pensare a nient’altro. Penso che nel mese di gennaio, in quanto a gol sbagliati, abbiamo fatto un piccolo record. Reti mancate per pochissimo, alcune davanti alla porta vuota, ne abbiamo viste di tutti i colori. Io dico sempre che gli episodi vanno portati dalla nostra parte, purtroppo non lo abbiamo fatto e non abbiamo vinto partite che erano già nostre. Dietro stanno arrivando squadre importantissime e quelle davanti viaggiano a grandi ritmi”.

“Mi attendo un Cesena – ha proseguito Franzini – totalmente diverso da quello visto prima, soprattutto sul piano difensivo. Con Modesto in panchina era una squadra che attaccava moltissimo, con tanti uomini, lasciando qualcosa però alla fase difensiva, ora penso ci sarà parecchia più attenzione da quel punto di vista”.

Per quel che concerne la formazione: “Qualche cambiamento ci vuole, la squadra deve dimostrare di saper mutare pelle anche a partita in corso. Per quanto riguarda il 4- 3-3, diciamo che per come è stata costruita la squadra è un modulo un po’ complicato, come attaccanti esterni abbiamo solo Sestu e Cattaneo, dato che Corradi ne avrà per un po’”.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Piacenza