Volley, l’Ongina rinuncia alla A2. Diritti ceduti a Taviano

20 Giugno 2017

“Servirebbe un budget 4 quattro volte superiore e poi c’è la questione dell’impianto. Ripartiremo dalla serie B”. Sono le parole usate dal presidente Fausto Colombi per annunciare la rinuncia alla serie A2 per la prossima stagione da parte della Canottieri Ongina, grande protagonista del campionato di serie B, concluso con una storica promozione.

“Abbiamo deciso di cedere i diritti a Taviano – ha spiegato il presidente giallonero –, società pugliese che già in passato ha militato in A2. Il consiglio della nostra società ha effettuato questa scelta dopo aver analizzato la situazione ed accertato l’impossibilità di giocare la seconda serie nazionale a Monticelli”.

Colombi ha espresso l’intenzione di mantenere inalterata la rosa dei giocatori, e di continuare  a puntare in alto.

 

© Copyright 2021 Editoriale Libertà