Serie D, voglia di rivincita: Fiorenzuola pronto ad affrontare i “galletti” di Forlì

26 Marzo 2021

CALCIO SERIE D – C’è grande voglia di rivincita in casa Fiorenzuola pensando alla prossima sfida di campionato: la gara valevole per la 23° giornata del girone D, in programma domenica 28 marzo allo stadio “Tullo Morgagni” di Forlì alle 15.00, vedrà i rossoneri affrontare la squadra di mister Angelini dopo il ko-beffa arrivato nei minuti di recupero all’andata.

Il Fiorenzuola di Luca Tabbiani ricorda bene quella sfida infrasettimanale, dove fu Corigliano a decidere il match al 92° nella giornata del 20 gennaio scorso.

A distanza di poco più di due mesi, il Fiorenzuola arriva alla gara essendo riuscito a fare capolino in testa alla classifica a fianco dell’Aglianese a quota 48 punti in 22 partite disputate.

E’ stato abbastanza sorprendente vedere come tutto il gruppo squadra Fiorenzuola abbia dato un peso relativo a questo traguardo, preferendo parlare partita per partita delle prestazioni in campo da cui logica conseguenza diventa il risultato finale.

Nicolò Bruschi è tornato in testa alla classifica marcatori di tutti i gironi di Serie D nella scorsa domenica, realizzando il suo 18° centro dopo un’azione di alta scuola con capitan Guglieri e Stronati (anche lui salito a quota 7 centri stagionali con il tap in per il 3-0 finale contro il Seravezza).

In casa rossonera procede spedito il recupero di Olivera e Tognoni, che sono rientrati in gruppo e la cui disponibilità verrà valutata nelle ore antecedenti il match. A centrocampo, rientra dopo le 3 giornate di squalifica Esposito, mentre non sarà della partita Colantonio, nonostante i progressi mostrati nelle ultime giornate dopo un lungo stop a causa di un fastidioso problema al tallone. Sarà ancora indisponibile Carrara, il cui recupero procede ed avendo visto l’esterno basso milanese sul rettangolo di gioco da allenamento per lavoro personalizzato in questa settimana.

In panchina domenica siederà il vice-allenatore Vincenzo Cammaroto, che prenderà il posto dello squalificato Tabbiani (una giornata di stop per lui comminata dal giudice sportivo).

Il Forlì di Mister Angelini arriva alla gara affrontando la terza gara in una settimana, dopo il ko subito contro la Sammaurese per 3-1 nella giornata di domenica cui è seguita la vittoria all’87° contro la Bagnolese (2-1) nella giornata di mercoledì scorso con la rete decisiva di Gkertsos. La coppia offensiva dei galletti romagnoli è di grande livello, con Ferrari che rappresenta il miglior marcatore stagionale dei biancorossi (9 reti) cui si è aggiunto nelle ultime settimane Pera, classe 1984 dalla Recanatese ed autore di oltre 270 reti in carriera tra Lega Pro e Serie D con l’highlight dei 30 centri in 35 presenze con il Rimini nella stagione 2014/2015. Il Forlì arriva alla gara con 31 punti totalizzati in 22 partite; sono stati diversi i recuperi effettuati dalla società romagnola dopo il focolaio Covid che l’aveva colpita nell’inverno. Costruita per essere una delle sicure protagoniste del girone nella lotta per la promozione, la squadra forlivense sta risalendo nella lotta playoff, ora distanti 4 lunghezze (il Prato è a quota 35 punti).

Mister Tabbiani ha inquadrato in questo modo il momento del Fiorenzuola in vista della trasferta: ”I ragazzi stanno facendo un campionato davvero importante, con un atteggiamento altrettanto importante. Io credo che l’ambiente di Fiorenzuola aiuti a 360 gradi; in diversi posti le grandi pressioni tolgono punti alle squadre, mentre dalle piccole cose qui si capisce che anche ciò che ruota attorno alla squadra contribuisce ad aggiungere punti. Abbiamo tutto per far bene, dal giardiniere che cura i campi in modo importante ai magazzinieri che adorano i ragazzi, fino alla società per cui ormai non spendo neanche più parole. Vogliamo cavalcare questo entusiasmo anche nella prossima sfida contro il Forlì che all’andata ci ha battuto; abbiamo analizzato quella gara già tempo fa, e sono certo che i ragazzi sappiano bene quello che devono fare”.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà