Il Fiorenzuola soffre, ma supera la Lucchese: decide il rigore di Stronati

18 Settembre 2022


Il Fiorenzuola soffre, ma vince una partita fondamentale per riprendere la corsa dopo i due stop consecutivi in terra marchigiana.
Decide un rigore di Stronati alla mezz’ora del primo tempo, con gli ospiti che si sono fatti preferire nella prima metà di entrambe le frazioni. Poi i rossoneri sono usciti, fallendo anche alcune occasioni. Ma devono anche ringraziare tre interventi prodigiosi di Battaiola e il palo, che ha respinto il tiro di Quirini nel finale.
Fiorenzuola che sale così a sei punti dopo quattro giornate, sabato prossimo alle 14.30 difficile trasferta in casa della Imolese.

LA FOTOGALLERY DI CLAUDIO CAVALLI

PRIMO TEMPO
Il Fiorenzuola riceve la Lucchese nella quarta giornata del girone B di Serie C.
Tabbiani schiera Stronati davanti alla difesa, con Quaini arretrato in retroguardia.
Tra gli ospiti, in campo il piacentino Elia Visconti.
L’inizio è di marca ospite, ma non arrivano grandi occasioni dalle parti di Battaiola.
Al 13′ sanguinoso passaggio in orizzontale di Currarino, Visconti intercetta e dal limite prova il sinistro, che esce di poco.
Al 14′ la replica del Fiorenzuola: Mastroianni protegge bene palla al limite, serve di tacco l’accorrente Sartore, il cui tiro-cross di destro è respinto da Cucchietti.
Al 16′ altra palla persa a metacampo di Quaini, Semprini si invola verso Battaiola, ma è prodigioso il recupero di Potop.
Al 18′ bello spunto sulla destra di Sartore, il cross teso è deviato in angolo da un difensore, che anticipa Mastroianni. Sugli sviluppi del corner, Stronati stacca in area, palla alta di un soffio.
Al 29′ percussione rossonera, mischia in area, Currarino prova l’acrobazia, con la palla fermata dal braccio di D’Alena. Calcio di rigore, che Stronati non sbaglia. Fiorenzuola-Lucchese 1-0.
Al 35′ Visconti trova con un delizioso esterno sinistro Semprini in area rossonera, ma il tiro a tu per tu con Battaiola è largo.
Al 43′ il Fiorenzuola con tre passaggi arriva al tiro: Oneto imbuca per Sartore, cross rasoterra che arriva sul secondo palo per Currarino, che mette sull’esterno della rete da posizione defilata.
Nel secondo minuto di recupero, Romero ci prova dal limite, ma Battaiola blocca a terra.

SECONDO TEMPO
Il secondo tempo si apre con Bruzzaniti al posto dell’ex Piacenza Romero tra gli ospiti.
Al 3′ super occasione per la Lucchese: il retropassaggio di Quaini è corto, Di Quinzio si invola da solo verso Battaiola, che è miracoloso sul sinistro ravvicinato dell’attaccante toscano.
Al 5′ Sartore compie una favolosa diagonale difensiva per intercettare il cross rasoterra di Quirini.
Un minuto dopo ancora l’estremo difensore sbroglia con i piedi una mischia che si era accesa in area dopo l’ennesima leggerezza.
Al 10′ esce un esausto Mastroianni ed entra Giani.
Al 23′ Currarino innesca Morello sulla sinistra, traversone rasoterra che taglia tutta l’area piccola senza trovare la zampata di nessuno.
Al 25′ bello schema su punizione dei rossoneri, Sartore raccoglie la respinta, ma il suo tiro a botta sicura è deviato all’ultimo.
Al 27′ la punizione dalla sinistra di Morello esce di poco sul secondo palo.
Tabbiani toglie Sartore e mette Mamona.
Al 30′ l’inesauribile Morello prende palla sulla sinistra, si accentra, ma tira debolmente dal limite.
A cavallo tra il 34′ e il 35′ doppio occasione per la Lucchese: prima il destro di Bruzzaniti respinto da Battaiola, la palla arriva al limite a Quirini, che centra il pieno il palo.
Tabbiani cambia modulo: dentro Frison e Di Gesù per Morello e Stronati, squadra in campo con il 3-5-2.
Gli ospiti provano il tutto per tutto, ma nel Fiorenzuola salgono in cattedra Potop e Quaini in difesa e uno strepitoso Oneto in mezzo al campo.

IL TABELLINO
FIORENZUOLA (4-3-3): Battaiola; Danovaro, Quaini, Potop, Oddi; Oneto, Stronati (Di Gesù), Currarino; Sartore (Mamona); Mastroianni (Giani), Morello (Frison). (Sorzi, Frison, Anelli, Coghetto, Sussi, Arduini, Areco, Monica, Fiorini). All. Tabbiani

LUCCHESE (4-4-2): Cucchietti; Quirini, Bachini, Tiritiello Alagna; Visconti (Rizzo Pinna), Franco (D’Alena, poi Mastalli), Tumbarello, Di Quinzio (Ravasio); Semprini, Romero (Bruzzaniti). (Galletti, Maddaloni, Ferro, Bianchimano, D’Ancona, Catania, Benassai, Merletti). All. Maraia
Arbitro: Bozzetto di Torino
Rete: 30′ pt Stronati (F)

© Copyright 2022 Editoriale Libertà