Sardegna terra di conquista: Mastro-gol e il Fiorenzuola stende anche la Torres

29 Novembre 2022

La Sardegna si rivela terra di conquista per il Fiorenzuola che, dopo il successo nella tana dell’Olbia, sbanca anche Sassari: con la Torres decide la quarta rete stagionale di Mastroianni, da poco entrato, e giunta alla mezz’ora della ripresa. Sfida equilibrata nel primo tempo e che si è infiammata dopo il vantaggio valdardese. A farne le spese Quaini, espulso per somma di ammonizioni: nonostante l’inferiorità numerica degli ultimi dieci minuti, i ragazzi di Tabbiani hanno condotto in porto la nona vittoria stagionale che mantiene il Fiorenzuola nei quartieri altissimi di graduatoria.

Per la sfida alla formazione di Greco, Tabbiani ha dato corso a un discreto turnover: esordio dal primo minuto per Yabre, Di Gesù schierato a metà campo con il tridente offensivo composto da Giani, Scardina e Morello.

Gara molto equilibrata nella prima frazione, con i rossoneri che hanno provato a più riprese a proporre il consueto schema tattico: costante ricerca del dialogo ma formazione sarda che ha saputo reggere grazie a un 4-4-2 di fatica ma anche di grande applicazione tattica. Rare le emozioni, le chance più importanti sono nate da due autoreti sfiorate dai difensori Potop e Dametto. Un match spigoloso, ma corretto, tra i valdardesi più che discreta la prova di Yabre sul versante mancino. Piuttosto in ombra il tridente avanzato, con Giani e Morello che non sono riusciti a trovare i guizzi necessari per creare superiorità numerica in zona offensiva. Emozione vera solo nel finale: tempestivo Battaiola in uscita bassa su Scappini che, appostato a pochi metri dalla porta, ha provato a capitalizzare l’assistenza aerea di Luppi.

La ripresa sale di intensità con il trascorrere dei minuti. Il Fiorenzuola apre le ostilità con la clamorosa traversa centrata da Di Gesù con un gran destro a giro. Un pericolo che sveglia definitivamente una Torres che dimostra dinamismo e buona propensione alla profondità. Non ci sono opportunità vere per i sardi che, a metà ripresa, con l’occasione per Sorgente con un gran colpo di testa, sembra impossessarsi della gara. E invece, i cambi di Tabbiani si rivelano decisivi; al 31’, ci pensano i nuovi entrati Sartore e Mastroianni a confezionare il gol-partita. Cross da sinistra, con il destro, del brasiliano e incornata prepotente e precisa del centravanti che decide così il match. Inutili i tentativi finali dei padroni di casa: al 90’, prima Fiorini poi Battaiola salvano sui colpi ravvicinati di Scappini e Sorgente. Tre punti pesanti come macigni per il Fiorenzuola, in grado di soffrire ma soprattutto di colpire e di mantenere la porta inviolata per la nona volta in stagione. Sabato prossimo, al Comunale, alle 14.30, sfida al Rimini.

TORRES-FIORENZUOLA 0-1
MARCATORE: Mastroianni al 30′ s.t.
TORRES (4-4-2):Salvato; Heinz (dal 38′ s.t. Suciu), Antonelli, Dametto, Girgi; Lisai (dal 9′ s.t. Liviero), Lora, S. Pinna (dal 9′ s.t. Campagna), Bonavolonta (dal 21′ s.t. Masala); Scappini, Luppi (dal 9′ s.t. Sorgente).(Carboni, Ferrante, Campagna, Pinna R., Tesio, Gianola, Carminati, Teyou). All. Greco.
FIORENZUOLA (4-3-3): Battaiola; Danovaro, Quaini, Potop, Yabre (dal 34′ s.t. Oddi); Currarino (dal 34′ s.t. Fiorini), Stronati, Di Gesù; Giani (dal 25′ s.t. Mamona), Scardina (dal 26′ s.t. Mastroianni), Morello (dal 26′ s.t. Sartore). (Sorzi, Frison, Bondioli, Coghetto, Sussi, Arduini). All. Tabbiani.
ARBITRO: Emmanuele di Pisa.
NOTE: angoli 7-4. Ammoniti Currarino e Dametto. Espulso Quaini al 35′ s.t. per somma di ammonizioni.

CRONACA SECONDO TEMPO
Al 90′, Torres vicino al pari: bravo Fiorini a ribattere il colpo a botta sicura di Scappini da due passi, altrettanto abile Battaiola sul nuovo tentativo di Sorgente, comunque centrale. Sono sei i minuti di recupero, rossoneri in dieci per l’espulsione di Quaini.

Gara incandescente a Sassari, la Torres ha sfiorato il gol del pari al 37′ con la spaccata di Lora messa in angolo grazie all’intervento in extremis di un difensore rossonero a pochi passi da Battaiola.

Al 34′, attimi di tensione in campo per un’incomprensione tra i giocatori, presto risolta. Currarino ha alzato bandiera bianca, sostituito da Fiorini. Dentro anche Oddi al posto di Yabre. Tensione che però è rimasta alta e al 35′, secondo cartellino giallo per Quaini: dura entrata su Campagna e Fiorenzuola in dieci uomini.

Alla mezz’ora della ripresa, Fiorenzuola in vantaggio: Mastroianni, entrato da pochissimo, gira a rete un gran cross da sinistra di Sartore, senza lasciare scampo a Salvato. Gran gol.

Al 26′ della ripresa doppio cambio per Scazzola: dentro Mastroianni e Sartore, fuori Scardina e Morello. Subito dopo, occasione per Sorgente: l’attaccante della Torres non ha trovato la porta, di pochissimo, con una splendida incornata su cross da destra.

Replica della Torres al 20′ con il sinistro al volo da centro area che però spedisce il pallone tra le mani di Battaiola. Si infiamma la gara e, sul rovesciamento di fronte, stessa sorte per il destro di Morello da fuori, bloccato da Salvato in due tempi.

Al 16′, la chance più grossa dell’intera partita. Dal limite dell’area, pallone che è giunto tra i piedi del mancino Di Gesù che, con un destro a giro, ha

Al 7′, il Fiorenzuola ci prova da calcio da fermo: velenoso il calcio di punizione di Quaini dai trenta metri, defilato a sinistra: destro che Salvato controlla in presa. Subito dopo, triplo cambio operato dalla Torres: fuori Luppi, Pinna e Lisai, dentro Liviero, Campagna e Sorgente. Al 15′, anche Tabbiani cambia: fuori Elia Giani, dentro Blue Mamona.

Riparte il match a Sassari. Torres e Fiorenzuola sono ferme sullo 0-0, nessun cambio operato dai due tecnici alla ripresa del gioco. Fino ad ora partita equilibrata, ma priva di particolari emozioni nel corso del primo tempo.

TORRES-FIORENZUOLA 0-1
MARCATORE: Mastroianni al 30′ s.t.
TORRES (4-4-2):Salvato; Heinz (dal 38′ s.t. Suciu), Antonelli, Dametto, Girgi; Lisai (dal 9′ s.t. Liviero), Lora, S.Pinna (dal 9′ s.t. Campagna), Bonavolonta (dal 21′ s.t. Masala); Scappini, Luppi (dal 9′ s.t. Sorgente).(Carboni, Ferrante, Campagna, Pinna R., Tesio, Gianola, Carminati, Teyou). All. Greco.
FIORENZUOLA (4-3-3): Battaiola; Danovaro, Quaini, Potop, Yabre (dal 34′ s.t. Oddi); Currarino (dal 34′ s.t. Fiorini), Stronati, Di Gesù; Giani (dal 25′ s.t. Mamona), Scardina (dal 26′ s.t. Mastroianni), Morello (dal 26′ s.t. Sartore). (Sorzi, Frison, Bondioli, Coghetto, Sussi, Arduini). All. Tabbiani.
ARBITRO: Emmanuele di Pisa.
NOTE: angoli 6-4. Ammoniti Currarino e Dametto. Espulso Quaini al 35′ s.t. per somma di ammonizioni.

Si è chiuso sullo 0-0 il primo tempo tra Torres e Fiorenzuola. Gara molto equilibrata a Sassari con i rossoneri che hanno provato a più riprese a proporre il consueto schema tattico: costante ricerca del dialogo ma formazione sarda che ha saputo reggere grazie a un 4-4-2 di fatica ma anche di grande applicazione tattica. Rare le emozioni, le chance più importanti sono nate da due autoreti sfiorate dai difensori Potop e Dametto. Un match spigoloso, ma corretto, tra i valdardesi più che discreta la prova di Yabre sul versante mancino: per il giocatore di proprietà della Spal si tratta dell’esordio stagoinale dal primo minuto. Piuttosto in ombra il tridente avanzato, con Giani e Morello che non sono riusciti a trovare i guizzi necessari per creare superiorità numerica in zona offensiva. Emozione vera solo nel finale di frazione: tempestivo Battaiola in uscita bassa su Scappini che, appostato a pochi metri dalla porta, ha provato a capitalizzare l’assistenza aerea di Luppi.

CRONACA PRIMO TEMPO
Al 45′, altro tentativo da fuori di Giani: l’esterno chiude troppo la conclusione e pallone che si perde a un paio di metri dal palo di Salvato.

Al 40′, tempestiva uscita di Battaiola che ha chiuso lo specchio a Scappini che ha avuto sul destro il pallone del vantaggio dopo la torre di Luppi. Fase finale del primo tempo ad appannaggio dei sardi.

Risposta del Fiorenzuola al 34′: splendida iniziativa sul versante di destra, cross di Danovaro e Dametto mette in angolo rischiando la clamorosa autorete.

Al 32′, brivido lungo la schiena di Battaiola: maldestro retropassaggio di Yabre verso l’area di rigore, l’intervento in extremis di Potop in scivolata evita guai per il portiere valdardese sul pressing di Scappini.

Al 25′, squillo anche del Fiorenzuola: discesa a destra di Elia Giani e sparo a rete con il mancino che si è perso sul fondo. Conclusione deviata e calcio d’angolo.

Al 20′, primo tentativo della Torres dalle parti di Battaiola: cross da sinistra con il destro di Lisai e deviazione di Scappini a centro area con il pallone che è uscito alla destra del portiere rossonero.

Prima iniziativa interessante dei rossoneri intorno al 7′, con il binario mancino Yabre-Di Gesù che ha tentato un’incursione, conquistando però solo un calcio d’angolo. E’ comunque evidente il predominio territoriale dei piacentini che sembrano ora crescere sul piano della personalità.

Primi cinque minuti di grande equilibrio, il Fiorenzuola come consuetudine cerca di costruire gioco palla a terra, ma fino ad ora la Torres ha chiuso con puntualità ogni varco. Gara che ancora deve decollare in via definitiva.

Sono in campo a Sassari, Torres e Fiorenzuola. Come preannunciato, ampio turnover per mister Tabbiani che presenta dal primo minuto Yabre sul versante difensivo di sinistra al posto di Oddi. C’è anche Di Gesù sulla linea mediana, mentre in attacco spazio al tridente Giani-Scardina-Morello. Anche in Sardegna, clima rigido e pioggia che ha reso il terreno allentato. Gara iniziata con qualche minuto di ritardo per consentire la sistemazione di un buco nella rete della porta di Salvato.

© Copyright 2023 Editoriale Libertà